News immediate,
non mediate!

STEGER (SVP) * LEGGE DI BILANCIO: « IMPORTANTI LE NORME SUI VIGILI DEL FUOCO E PER GLI STAGIONALI »

Scritto da
8:21 - 17/12/2019

LEGGE DI BILANCIO, STEGER (SVP): IMPORTANTI LE NORME SUI VIGILI DEL FUOCO E PER GLI STAGIONALI.

“Questa legge di bilancio introduce norme importanti per il nostro territorio e soprattutto scongiura l’aumento al 25% dell’IVA, che sarebbe stato un duro colpo in particolare per le imprese e gli esercizi commerciali dei territori di confine.”

Così in aula il senatore della SVP e vicepresidente della Commissione Finanze, Dieter Steger.

“Grazie ai nostri emendamenti – spiega Steger – siamo riusciti a semplificare la burocrazia per i vigili del fuoco, con l’esclusione per i corpi volontari dall’applicazione delle norme sul codice degli appalti.

Molto importante è la norma che cancella gli aggravi fiscali per il rinnovo dei contratti occasionali in quei settori che si basano sul lavoro stagionale.

Altrettanto importante sono le norme per la deducibilità dell’IMI e quelle per la A22, con la proroga di ulteriori 6 mesi per il rinnovo della concessione e la cancellazione della norma che, mettendo limiti alla deducibilità degli ammortamenti, avrebbe compromesso la progettualità della futura concessione, in previsione di una perdita secca di un miliardo di euro nei prossimi 30 anni.

Positiva è anche la proroga al 2023 per le concessioni idroelettriche, che consente di allineare le Province di Trento e di Bolzano alla scadenza nazionale.

In Commissione – prosegue il senatore della SVP – abbiamo poi sostenuto la battaglia per ridurre la tassa sulla plastica che, nella sua iniziale versione, rischiava seriamente di danneggiare il settore.

Bene anche la revisione dell’articolo 10 del decreto crescita, che va finalmente nella direzione auspicata dagli artigiani e dalle piccole e medie imprese che operano nel settore delle ristrutturazioni edilizie e dell’efficientamento energetico.

Questa Legge di Bilancio aveva come compito prioritario quello di togliere dalla testa degli italiani un’ipoteca di 23 miliardi di euro lasciata dai precedenti governi, che sarebbe stata pagata con un aumento dell’IVA al 25%. Questo risultato è stato raggiunto e, contestualmente, sono state inserite norme positive, che puntano a dare sostegno alle famiglie, a ridurre il costo del lavoro, a venire incontro alle esigenze del nostro territorio.

La sosteniamo, con la convinzione che adesso serve una forte iniziativa per la semplificazione burocratica, per la produttività, per la competitività. Solo così l’Italia potrà tornare a crescere e questo deve essere il compito e l’obiettivo del Governo con il nuovo anno.”

Categorie Articolo:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.