INTERVISTA AL SEGRETARIO UIL FPL SETTORE SANITÀ TRENTO

GIUSEPPE VARAGONE

Focus su: Assunzioni - Contagi covid - Presidio - Contratto - Apss

***

INTERVISTA AL SEGRETARIO UIL DEL TRENTINO, WALTER ALOTTI

Focus su: Bilancio Pat - Partecipate Pat

Soccorso Alpino – Servizio Provinciale Trentino. Intervento sulla ferrata Catinaccio d’Antermoia (Val di Fassa). Si è concluso verso le 18 l’intervento in soccorso di tre ragazzi altoatesini incrodati sulla ferrata Catinaccio d’Antermoia (Val di Fassa) a una quota di circa 2.900 m.s.l.m. I tre ragazzi hanno chiamato il Numero Unico per le Emergenze 112 verso le 15 di questo pomeriggio perché non erano più in grado di proseguire autonomamente a causa della presenza di neve in quota.

Il coordinatore dell’Area operativa Trentino settentrionale del Soccorso Alpino e Speleologico ha chiesto l’intervento dell’elicottero che, in un primo momento, a causa della nebbia, non ha potuto raggiungere i tre ragazzi.

Sono stati quindi fatti imbarcare a bordo due operatori della Stazione Centro Fassa, pronti in piazzola a Pozza di Fassa. I due soccorritori sono stati fatti sbarcare a una quota di circa 2.700 m.s.l.m. ed hanno raggiunto a piedi i tre malcapitati. Hanno quindi attrezzato delle calate di corda per discendere il canalone innevato fino a raggiungere una cengia dove è stato possibile il recupero con l’elicottero. I tre ragazzi sono stati elitrasportati a Pozza di Fassa incolumi. Per loro non è stato necessario il ricovero in ospedale.