ACLI TRENTINO - "IO PARTECIPO"

INCONTRO CON VINCENZO PASSERINI, «LA LEZIONE DI GIUSEPPE DOSSETTI»

(diretta video Hd da sede Acli Trento - via Roma)

Grande spettacolo di nuoto portato in scena da Snd Nuotatori Trentini nella due giorni del 5° Trofeo Tridentum alla piscina del centro sportivo Trento nord, dove non sono mancati i campioni con tempi di notevole livello tecnico affiancati da numeri in crescita con 32 squadre e 550 atleti in gara.

Prima nella classifica di società Leosport Creazzo con 186 punti, seguita da The Hurricane Pescara (144,50) e Team Nuoto Trento (78,50).

Il premio “Magic Silvan” nei 200 delfino, in memoria al presidente onorario di Nuotatori Trentini Silvano Danieli e pioniere del nuoto trentino, se lo è aggiudicato per la seconda volta consecutiva uno dei migliori interpreti di questa distanza in Italia Giacomo Carini (Canottieri Vittorino da Feltre) con 1.56.84.

A livello assoluto il podio per le migliori prestazioni è stato composto al maschile dal protagonista della manifestazione e detentore del record italiano assoluto in tessuto dei 200 stile libero Stefano Ballo (Time Limit) con 877 punti Fina (1.43.81 nei 200 stile libero); al secondo posto Giacomo Carini con 795 punti Fina (nei 200 farfalla); al terzo posto il velocista olimpico a Rio 2016 Federico Bocchia (In Sport Rane Rosse) con 786 punti Fina (22.19 nei 50 stile libero). Al femminile le migliori tre atlete sono state: Bruna Pesole (Team Nuoto Trento) 771 punti Fina (4.15.01 nei 400 stile libero); Lucia Scartozzoni (Leosport) 741 punti Fina (4.18.50 nei 400 stile libero); Elisa Fiorini (Rari Nantes Ala) 733 punti Fina (2.29.19 nei 200 rana).

Nella categoria ragazzi hanno dominato conquistando le rispettive migliori prestazioni: Elia Codardini (classe 2004 – Leosport) 664 punti Fina (51.05 nei 100 stile libero) ed Anna Porcari (classe 2006 – Team Veneto) 608 punti Fina (1.03.18 nei 100 farfalla).

Tra i più giovani della categoria esordienti A hanno dominato Massimo Sartori (classe 2007 – Leosport) 426 punti Fina (59.68 nei 100 stile libero) e Valentina Procaccini (Hurricane) 514 punti Fina (35.64 nei 50 rana).

Nelle spettacolari staffette 4×50 mista, composte da due esordienti A e due assoluti, doppiette per The Hurricane con due formazioni sui due gradini più alti del podio sia al maschile che al femminile.

Stefano Ballo ha dominato in ben 4 prove individuali con la tripletta nello stile libero nei 100/200/400 metri a cui ha aggiunto il successo nei 200 misti. Doppietta nei 100 e 200 farfalla per Giacomo Carini. Nelle prove del dorso si impongono Giovanni Barison (Team Nuoto Trento) nei 100 e Pierandrea Matteazzi (Centro Sportivo Esercito) nei 200 metri. Mentre nella rana Francesco Visentini (Team Veneto) vince nei 100 e Leonardo Bricchi (Canottieri Vittorino da Feltre) nei 200.

Spettacolari e combattutissime le finali sui 50 metri: Federico Bocchia vince nello stile libero, il giovane classe 2003 Matteo Gusperti (Team Nuoto Trento) domina nella farfalla, Fabio Gasparini (Nuoto Mira) nel dorso, e Francesco Visentini (Team Veneto) nella rana con la doppietta personale nei 50/100 metri.

Al femminile quattro vittorie per Bruna Pesole (Team Nuoto Trento) nei 200/400 stile libero, 200 farfalla e 200 misti, importante tripletta nella rana per la specialista Elisa Fiorini (Rari Nantes Ala) che infila le vittorie nei 50/100/200 metri, doppietta nel dorso per Nicole Santuliana (Leosport) nei 100 e 200 metri. Singoli successi per Sara Gusperti (Team Nuoto Trento) nei 100 farfalla, Sofia Coral Ambler (Team Veneto) nei 100 stile libero. Fantastiche anche le finali al femminile con Giulia Spaziani (Circolo Canottieri Aniene) vincitrice dei 50 stile libero, Maddalena Foradori (2001 Team Rovereto) nei 50 dorso e Alessandra Garzetta (Leosport) nei 50 farfalla.