CONSIGLIO PROVINCIA AUTONOMA TRENTO - CORECOM

Intervento del Presidente Marco Sembenotti

(Comitato per le Comunicazioni del Trentino)

Per la settima volta negli ultimi sette anni, dal 2012 ad oggi, la Coppa Europa femminile di sci alpino fa tappa ad Andalo, nella skiarea Dolomiti Paganella, che sabato 14 e domenica 15 dicembre sarà teatro di una doppia gara di slalom gigante del circuito continentale in rosa. Complici le ideali condizioni atmosferiche dell’ultimo periodo, il pendio della pista Olimpionica 2 – uno dei più spettacolari e impegnativi del circuito – si presenta in condizioni ideali, pronto a far emergere i veri valori in campo, come accaduto nelle passate edizioni.

Non è un caso che la nazionale norvegese dei vari Kristoffersen, Svindal e Jansrud abbia ormai da alcuni anni nella skiarea Dolomiti Paganella la propria base d’allenamento europea, ideale per preparare i tanti appuntamenti di Coppa del Mondo delle prossime settimane. La Olimpionica 2 è il tracciato che viene spesso utilizzato dai norvegesi nelle varie sessioni di training e rappresenterà un importante banco di prova per le giovani emergenti dello sci mondiale. E lo sarà anche nei giorni post Coppa Europa quando il team Norvegia si preparerà in vista delle gare di Coppa del Mondo della Val Badia. Per questo motivo lunedì 16 dicembre è prevista una conferenza stampa al rifugio Dosson di Andalo.

È il caso della 19enne svedese Sara Rask, che si presenta come l’osservata speciale, leader di Coppa Europa nella disciplina grazie al doppio successo centrato a fine novembre nelle due prove di slalom gigante a Trysil, in Norvegia. Sarà lei a capitana la Svezia, con un occhio di riguardo anche per la sua compagna di squadra Jonna Luthman, due volte quinta nella tappa norvegese.

Al cancelletto di partenza ci sarà anche l’agguerrita truppa austriaca, guidata dalla leader della classifica generale del circuito continentale Nadine Fest. Assieme a lei, puntano al grande risultato anche Rosina Schneeberg e da Elisa Moerzinger, entrambe già salite sul podio a Trysil, senza dimenticare Julia Scheib.
Tra le iscritte, spicca poi il nome della 26enne svizzera Simone Wild, già vittoriosa ad Andalo nel 2016, così come quello della sua compagna di squadra Jasmina Suter, mentre la Germania punterà sulla 22enne Jessica Hilzinger, vincitrice dei due slalom di Coppa Europa disputati a Funesdalen la scorsa settimana e terza nella classifica generale, su Martina Willibald e sulla 21enne Katrin Hirtl-Stangassinger, reduce dalla trasferta di Coppa del Mondo a Lake Luise.

Da tenere d’occhio anche le norvegesi Marte Monsen e Kaja Norbye (due volte sul podio ai Mondiali junior 2019, in gigante e in combinata), quindi le francesi, la slovena Neja Dvornik e ovviamente le padrone di casa dell’Italia, che potranno contare sul fattore campo. Il team azzurro è salito sul podio in Coppa Europa di gigante in stagione con Asja Zenere (seconda a Trysil): la 23enne vicentina, al pari della rendenese Laura Pirovano, nel weekend sarà però impegnata in Coppa del Mondo a St. Moritz. La squadra guidata dal tecnico Alexander Prosch è comunque numerosa e agguerrita e potrà contare su atlete come Valentina Cillara Rossi, che a Trysil ha mancato il podio per appena 3 centesimi (quarta) e potrà riprovarci ad Andalo, senza dimenticare Maria Luisa Bertani, che a inizio settimana ha dato buona impressione nelle gare Fis di Folgaria.

Dodici mesi fa, la due giorni della Paganella fu caratterizzata dalla doppietta della polacca Maryna Gasienica-Daniel, ma al cancelletto di partenza si presentò anche la neozelandese Alice Robinson, astro nascente dello sci mondiale e non a caso vincitrice del gigante di Sölden dell’ottobre scorso.

Nelle edizioni passate, inoltre, si sono misurate sulla Olimpionica 2 anche la campionessa statunitense Mikaela Shiffrin, settima nel 2012, appena diciassettenne, così come la norvegese Nina Loeseth e l’azzurra Marta Bassino, che fu quinta nel 2013 ed è fresca di prima vittoria in Coppa del Mondo, conquistata a Killington, senza dimenticare la slovena classe 1998 Meta Hrovat, vittoriosa in Paganella nel 2017 e poi iridata junior in slalom nel 2019, ora protagonista sul grande palcoscenico dello sci mondiale.

La due giorni di Coppa Europa di Andalo godrà anche della meritata vetrina mediatica, grazie a uno speciale di 75 minuti che andrà in onda lunedì 16 dicembre su Raisport dalle ore 11,40 alle 12,55.

 

*

CLASSIFICA GENERALE COPPA EUROPA
1. FEST Nadine AUT 348
2. DANNEWITZ Ida SWE 309
3. HILZINGER Jessica GER 296
4. RASK Sara SWE 295
5. SCHNEEBERGER Rosina AUT 240
6. WORLEY Tessa FRA 180
7. NORBYE Tuva NOR 170
8. CILLARA ROSSI Valentina ITA 149
9. GUEST Charlia GBR 140
10. ZENERE Asja ITA 137

 

*

 

Foto: archivio skiarea Dolomiti