VIDEONEWS & sponsored

(in )

SINISTRA ITALIANA – TRENTINO * PERSONE IN DIFFICOLTÀ: ZANNINI, « LA GRANDE OPERA CHE MANCA IN CITTÀ ED IN PROVINCIA È UN OSTELLO A BASSA SOGLIA »

La grande opera che serve è un ostello per persone in difficoltà. Il Comune di Trento e la Provincia Autonoma finito l’inverno hanno ripreso le cattive abitudini cioè dimenticarsi di chi vive per strada magari fra un lavoretto e l’altro o in una situazuoni problermantiche. A Rovereto qualche tempo fa una persona è morta di freddo, ma il problema non sono le temperature rigide dell’inverno bensi la mancanza di spazi di mezza soglia dove, chi vive una precarietà devastante che è aumentata con il Corona Virus, possa rifugiarsi.

Il sette marzo a Trento è stato chiuso l’Ostello della Giuventù, che era abidito dal Comune a dormitorio e nel bel mezzo della terza ondata 60 persone sono tornate per strada…. Sia l’amministrazione Comunale che quella Provinciale non hanno ancora fatto nulla di concreto se non interventi spot o emergenziali.

Ultimamente si parla tanto di grandi opere, ma la grande opera che manca in città e in provincia è un ostello a bassa soglia che permetta a chi si trova in situazioni difficili di avere un’ancora di salvezza per provare a ricominciare; lo chiedono ora mai da anni tutte le associazioni, gli enti e i soggenti che seguono questa piaga sociale che è aumentata con la crisi sanitaria ed economica che stiamo vivendo.

 

*

Jacopo Zannini

Sinistra Italiana del Trentino