VIDEONEWS & sponsored

(in )

SETTIMANALE “ GIALLO “ * IN EDICOLA GIOVEDÌ 4 FEBBRAIO: « IL DIARIO ORIGINALE TENUTO SEGRETO DI ROBERTA RAGUSA, SUL QUALE LA DONNA APPUNTAVA TUTTO IL SUO DOLORE »

”Ho perso un figlio e Antonio non mi dice neanche ciao”. “Ho paura di stancare chi mi sta intorno con i miei continui pianti, specialmente mio marito ”. Si arricchisce di un nuovo drammatico capitolo il caso di Roberta Ragusa, la donna di Gello, in provincia di Pisa, che secondo una sentenza passata in giudicato nel 2012 è stata uccisa e poi fatta sparire dal marito Antonio Logli, condannato a 20 anni, che aveva una relazione clandestina con Sara Calzolaio con la quale ha annunciato di volersi sposare. Il Settimanale Giallo, Cairo Editore, in edicola domani giovedì 4 febbraio, pubblica in esclusiva il diario originale tenuto segreto da Roberta da cui sono tratte queste frasi, sul quale la donna appuntava tutto il suo dolore. Dalle drammatiche pagine, scritte a mano, pubblicate in modo integrale, emerge infatti un episodio mai conosciuto prima d’ora che potrebbe aver influito nel già complicato rapporto fra lei e il marito. Qualche anno prima di sparire Roberta perse un figlio in circostanze drammatiche. Scrive Roberta: “Il mio bambino è morto, me l’hanno dovuto ammazzare.

Piango molto. Non riesco a fare niente. Mi sento così sola”. Tutto questo avviene nell’apparente indifferenza dell’uomo che diceva di amarla e che qualche anno dopo l’ha invece uccisa. Nelle stesse pagine Roberta esprime anche il suo desiderio massimo che è quello di poter diventare mamma. Negli anni successivi coronerà poi quel sogno, mettendo al mondo prima Daniele, oggi ventenne che si occupa dell’autoscuola di famiglia e la figlia Alessia, 19 anni che sta cercando di farsi largo nel mondo dello spettacolo e ha partecipato al concorso di Miss Italia. Ecco perché, avendo finalmente realizzato la sua aspirazione, è difficile ipotizzare che avrebbe mai abbandonato i suoi amati figli, come invece sostiene ancora oggi dal carcere il marito che sta tentando la disperata e difficile strada di una revisione del processo. E’ da quel momento che le strade tra i due si allontanano, fino al tragico epilogo?

 

[pdf-embedder url=”https://www.agenziagiornalisticaopinione.it/wp-content/uploads/2021/02/cover-Giallo-4-feb-2021.pdf” title=”cover Giallo 4 feb 2021″]