News immediate,
non mediate!
Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

SETTIMANALE “CHI” * CECILIA E JEREMIAS RODRIGUEZ: “NON ANDREMO MAI DA BARBARA D’URSO E VI SPIEGHIAMO PERCHÉ”

Scritto da
14.54 - martedì 28 novembre 2017

«Quando sono uscita dalla Casa ho sentito nei i programmi di Barbara D’Urso frasi impronunciabili, devastanti. Frasi che offendono non solo me, ma tutte le donne. Ho subito violenza verbale, una violenza che fa male, per la quale ogni donna si dovrebbe sentire indignata.

Mia madre ha sofferto, mia sorella anche. E poi mi risulta che anche ai tempi del Grande Fratello condotto dalla signora, siano nate delle coppie. Trovo tutto questo molto scorretto, molto illogico, oppure logico se si segue la strada di fare polemica e ascolti usando, maltrattando il nostro nome.

Di certo però non mi strappo i capelli, sia chiaro». Così Cecilia Rodriguez ribatte alla polemica scatenata la scorsa domenica da Barbara D’Urso a “Domenica Live”. La conduttrice, commentando il rifiuto dei fratelli Rodriguez, appena usciti dalla casa del GfVip, di partecipare alla sua trasmissione ha detto: «Questa è una trasmissione democratica chi vuole venire, viene… Qui arrivano fior di artisti, con un curriculum, un lavoro. Siamo liberi. Facciamo il 22 per cento di share anche senza i fratelli Rodriguez».

Al questo replica Cecilia: «Lei afferma che fa share senza di noi, eppure fa la puntata parlando solo di noi. Invita persone che parlano di noi, fa talkshow che parlano di noi, parlano opinionisti che non ci conoscono, ma parlano, anzi, sparlano di noi. Ma è normale? Ma sono io a pensare che tutto questo non segue una logica?». Anche Jeremias ha commentato con Chi l’episodio.

«La mia famiglia, e in particolare mia madre, hanno sofferto davvero per gli attacchi che mia sorella ha subito. Io non cerco la popolarità “alza share”, non so nemmeno che cosa sia lo share. Ho visto però che nella mia famiglia questa situazione ha creato un forte disagio, un grande dolore.

Per me può anche fare il 100 per cento di share, ma giù le mani dalla mia famiglia. Ho parlato con i miei e abbiamo capito che alimentare le polemiche significava solo fare il gioco che una certa tv impone. Quindi, sa che le dico? Amen. Comunque volevo comunicare che viviamo lo stesso con o senza la D’Urso».

Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.