“Voterò convintamente contro questo esecutivo nato per conservare la poltrona e contro la volontà popolare, contro l’impresa, contro l’abbassamento delle tasse, contro le grandi opere. E quindi contro la crescita”. Lo dichiara la senatrice di Forza Italia, Elena Testor.

“Oggi neanche Gandhi resterebbe sereno ad ascoltare gli interventi del Pd e dei 5 Stelle che dicono tutto il contrario di ciò che sostenevano fino a 20 giorni fa, rabbrividisco nell’assistere alla negazione di ciò che i miei occhi hanno visto, giustificandosi con: “era un altro momento” perché lede l’intelligenza di chi è chiamato a rappresentare il popolo.

Ogni stagione si cambia abito non governo e soprattutto senza il coinvolgimento dei cittadini. In queste ultime settimane il Presidente Conte ci ha dimostrato di essere sicuramente un ottimo terapista di coppia.
Nutro la speranza che con l’arrivo dell’autunno cadranno le foglie e speriamo non solo!”, aggiunge la senatrice azzurra.

“Dal canto mio – conclude Testor – sono e resterò una rappresentante del centrodestra, unito e coeso per dare agli Italiani le risposte di cui questo Paese ha bisogno”