Stefano Paoloni (Sap) su Chef Rubio: «Non ha ben chiaro quale sia il principio di legalità».

«In merito al tweet di Chef Rubio in cui scrive che nessun manifestante è stato picchiato dalla polizia, perché di orientamento politico affine, gli vogliamo ricordare che la Polizia, le Forze dell’Ordine e le Istituzioni, non hanno colore politico ma servono il Paese».

Lo dichiara Stefano Paoloni, Segretario Generale del Sindacato Autonomo di Polizia (Sap).

«Il diritto a manifestare è sacro e garantito dalla Costituzione purché avvenga in maniera pacifica e senza armi. Avvelenati e schierati, per dirla alla Rubio – prosegue Paoloni – sono quei manifestanti che scendono in piazza con volto travisato, spranghe, sassi e molotov, distruggendo auto e vetrine di locali commerciali, minando la convivenza civile.

Ecco, Chef Rubio dovrebbe capire che in casi come questo, quando vi sono disordini, le Forze dell’Ordine in virtù di un principio di legge, sono obbligate all’uso della forza per comprimere la violenza e garantire la sicurezza e la libertà di chi la pensa diversamente o utilizza strumenti pacifici per manifestare il proprio pensiero».