La Cgil Funzione pubblica del Trentino in una nota stampa informa di avere firmato il nuovo contratto collettivo del comparto Sanità. Per Fp Cgil erano presenti il segretario generale Giampaolo Mastrogiuseppe, la referente di categoria Gianna Colle e la delegata Marina Prandi. «Abbiamo ottenuto praticamente tutte quelle che erano le nostre richieste» hanno dichiarato i due sindacalisti.

Secondo la Cgil i vantaggi contenuti nel nuovo contratto saranno. Il riconoscimento di una fascia a tutto il personale in servizio che, alla data del 30 aprile 2016, aveva già maturato 3 anni di anzianità. Inoltre: almeno 982 mila euro andranno a finanziare le indennità. Altri quattro elementi positivi sono: sono state trovate le risorse per incrementare di 15 euro gli stipendi di tutto il personale compreso tra le categorie A e C. Saranno rimborsati 50 euro per le iscrizioni obbligatorie agli albi professionali e, per il personale di categoria D esente dalle iscrizioni, saranno comunque riconosciuti 50 euro. E’ stato sancito il percorso riqualificazione degli Oss così come (ultimo punto) è stato ricompreso nel contratto il percorso di riqualificazione del personale operaio, tecnico e amministrativo.