VIDEONEWS & sponsored

(in )

SALVINI: ACCORDO CON BERLUSCONI SU SCELTA DEL PREMIER? FACCIAMO LE PRIMARIE

(Fonte: Ufficio stampa Radio Cusano Campus) – Salvini: “accordo con Berlusconi su scelta del premier? Facciamo le primarie la domenica del voto. Grillo? È nervoso perché se passa questa legge elettorale getta la maschera. Non vuole governare, ma solo che ci sia il caos. Massima solidarietà  all’avvocato di Latina”, dice a radio Cusano Campus

Matteo Salvini è intervenuto questa mattina ai microfoni di Ecg, il programma condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio su Radio Cusano Campus, l’emittente dell’Università degli Studi Niccolò Cusano.

Matteo Salvini sulle parole di Berlusconi a proposito della scelta del leader: “Chi ha più voti indica il premier, in democrazia funziona così. Scelgano gli italiani. Il nostro obiettivo è parlare con gli italiani e di raggiungere la maggioranza come coalizione di centrodestra. Poi, visto che altri non vogliono le primarie, cosa che io non avrei avuto problemi a fare, le primarie le facciamo direttamente la domenica del voto. Così chi prende un voto in più all’interno del centrodestra avrà l’onore e l’onere di indicare il proprio Presidente del Consiglio”.

Sul rapporto con Giorgia Meloni: “Io sono in Sicilia, abbiamo la lista insieme. Secondo me hanno sbagliato la lettura e l’analisi dei quesiti dei referendum di Lombardia e Veneto. E’ stata male informata evidentemente”.

Su Grillo: “Ha detto che sono un traditore politico peggio di Renzi e Berlusconi? Non gli rispondo, gli risponderanno i romani quando voteranno e bocceranno le tante chiacchiere dei Cinque Stelle. Grillo è nervoso perché se passa questa legge elettorale è lui che getta la maschera, non vuole governare, voleva una legge elettorale totalmente proporzionale che garantisse il caos. Questa legge elettorale invece dà la possibilità a una squadra con un programma coerente di vincere e di governare. Con una legge elettorale interamente proporzionale Grillo avrebbe avuto la possibilità di venire a Roma a fare i suoi show. Con questa legge elettorale invece c’è la possibilità che chi vince possa governare”.

Sulla manovra: “E’ la manovra grigia di un governo grigio. Si aiutano come sempre le grandi imprese e non si entra nel merito dei veri problemi. Non si è toccata la legge Fornero, non si è toccata l’Irpef, è la manovra grigia di un governo grigio”.

Sull’avvocato di Latina che ha ucciso un ladro in casa dei propri genitori: “Sono a sua totale disposizione. Come uomo, come papà e come segretario di un movimento politico. Se avesse bisogno non solo di vicinanza, ma di sostegno, siamo assolutamente a sua disposizione e spero che l’indagine che lo riguarda venga chiusa il prima possibile. Il principio è che se mi entri in casa, in negozio, sul taxi o in farmacia sei tu che sei un delinquente e il mestiere del delinquente prevede dei rischi. Massima solidarietà all’avvocato”.

Sul Milan: “Quando perdi al novantesimo su rigore devi solo stare zitto. Montella ha sbagliato totalmente formazione. E certi errori da Bonucci, Biglia e altri non sono da Milan, non sono da Serie A. Abbiamo fatto una campagna acquisti faraonica ma la gestione è mediocre. Il problema non è Bonucci, ma proprio che manca un allenatore adatto. Non mi aspettavo una partenza del genere”.

Infine una battuta sulla dieta: “Sono novanta chili ed essendo alto un metro e ottanta se perdo quattro o cinque chili non è un problema. Non sono a dieta, non sono mai andato in palestra, non ho mai fatto una lampada. Devo solo curare un po’ l’alimentazione”.

 

 

AUDIO http://www.tag24.it/podcast/matteo-salvini-lega-e-berlusconi/

 

 

 

 

 

 

Foto: Agenzia giornalistica Opinione (© All rights reserved)