VIDEONEWS & sponsored

(in )

ROVERETO FUTURA (TN) * AMMINISTRATIVE 2020: « PRESENTATA LA LISTA A SOSTEGNO DEL CANDIDATO SINDACO VALDUGA, PRESENTI IL PRESIDENTE CATTANI ED IL CONSIGLIERE GHEZZI »

Verso il voto amministrativo del 20 e 21 settembre. “IL NOSTRO IMPEGNO PER CAMBIARE IL PUNTO DI VISTA”: ROVERETO FUTURA SI PRESENTA ALLA CITTA’-
La lista che sostiene il sindaco Valduga ha incontrato stamani i cittadini assieme al suo presidente Piergiorgio Cattani e al suo consigliere provinciale Paolo Ghezzi.

Molta curiosità e clima festoso, stamattina a Rovereto all’angolo di va Dante e via Canestrini, il luogo scelto dalla lista di Rovereto Futura per presentarsi alla città in vista del voto amministrativo del 20 e 21 settembre prossimi. Una curiosità dettata, in primo luogo, dalla novità di una compagine politica che in queste elezioni fa il suo debutto a Rovereto, dopo quello (col “botto”) alle ultime con-sultazioni provinciali, dove Futura si è attestata sul 7%, con quasi 18.000 preferenze.

Un secondo elemento di curiosità oggi a Rovereto è stato determinato dalla composizione della lista che scende in campo per queste comunali: una lista che si presenta in perfetta parità di gene-re, con dodici candidate e dodici candidati. In piena coerenza, d’altra parte, con i valori fondanti di Futura. Un tema, quello della parità di genere, che è anche parte integrante del programma per le elezioni comunali come impegno strategico per lo sviluppo sociale, culturale ed economico della comunità.
Alla presentazione di oggi erano presenti il sindaco Francesco Valduga – per la cui candidatura Rovereto Futura si schiera, nell’ambito della coalizione Idea Rovereto 2020 -, il presidente di Futura del Trentino Piergorgio Cattani e il capogruppo in consiglio provinciale Paolo Ghezzi.

Il presidente Cattani ha sottolineato il momento particolare e delicato che stiamo vivendo, in mezzo a un’emergenza sanitaria che diventa a che economica e sociale, e ha ricordato le fasi che hanno portato alla formazione della coalizione Idea Rovereto 2020, sottolineando il ruolo delle liste civiche.
Il sindaco Valduga ha ripreso l’iter che ha portato alla coalizione che lo sostiene: “Abbiamo mes-so assieme le varie anime politiche che riflettono il “blocco sociale” esistente da sempre in questa città”. Ha evidenziato poi le varie dimensioni dell’agire amministrativo, non ultima quella “più intima, attenta alle relazioni umane e quindi alle politiche sociali”. Valduga ha parlato di città “amichevole”, priva di barriere non solo fisiche ma anche e soprattutto psicologiche, sociali. “Penso a una città che sappia valorizzare le differenze, a una città com luogo delle relazioni”.
E’ toccato poi ai due capilista di Rovereto Futura, Mauro Previdi e Cinzia Zandonai, esporre le ragioni del loro impegno e illustrare alcuni punti fondamentali del programma di Rovereto Futura.

Mauro Previdi ha puntato l’attenzione sull’ambientalismo, una delle anime rappresentative di questa lista, parlando di “ecologia integrale”, anche nel campo delle relazioni umane. “L’ambiente è una casa abitata da persone” ha spiegato. “Di qui la necessità di una ecologia davvero a tutto cam-po”.

Cinzia Zandonai ha ripreso lo slogan della lista “La città cambia punto di vista”, per dire che vi è la necessità di ripensare una visione di futuro, nella direzione di “una città che sappia integrare, per crescere culturalmente e come persone. Cambiare punto di vista per un diverso approccio ai temi del lavoro, del commercio, della mobilità”.
Infine il capogruppo in Consiglio provinciale Paolo Ghezzi ha espresso la netta contrarietà a una amministrazione provinciale “che fa del male al Trentino. Per questo le due città capitali, come le chiamo io, cioè Trento e Rovereto devono dare un segno di diversità. Non abbiamo bisogno di città serve della Provincia”. Infine Ghezzi ha ringraziato, nominandoli uno ad uno, le candidate e i candi-dati di Rovereto Futura.

 

*

Rovereto Futura, valori e obiettivi
Futura Partecipazione e Solidarietà è un movimento politico, civico, territoriale nato nel 2018 il cui esponente di spicco è il consigliere provinciale Paolo Ghezzi.
Lo slogan che Rovereto Futura si è data è LA CITTA’ CAMBIA PUNTO DI VISTA. Molto spesso per cambiare realmente le cose basta vedere quelle stesse cose da un diverso punto di vista. Si scopriranno sfumature nascoste e dettagli che prima ci sfuggivano. Rovereto Futura è questo, tanti nuovi punti di vista per vivere e vedere la città in maniera inedita.

Nella lista Rovereto Futura ci sono persone di età diverse rappresentanti dei diversi mondi dell’associazionismo, del sociale, della sanità, del commercio, del turismo, della cultura e della scuo-la, che hanno esperienze e storie professionali da investire anche nell’amministrazione. Sono pre-senti donne e uomini che hanno sempre militato nella sinistra riformista. E’ rappresentata l’area dell’ambientalismo storico della città con figure di tutto rilievo come Mauro Previdi.

Non mancano esponenti della comunità islamica i cui componenti sono integrati da tempo nel tessuto economico, sociale, culturale della città. Ci sono giovani che si sono avvicinate/i da poco alla politica e che han-no il desiderio di spendersi in proposte e azioni concrete a favore della loro generazione. Si candida Cinzia Zandonai, titolare del Serendipity e organizzatrice da decenni di eventi turistico culturali come il recente Vintage Festival.