I RUOLI DELLA "PROCURA“ E "SEZIONE CONTROLLO"

 

Intervista a Marcovalerio Pozzato - Procuratore Corte dei Conti Trento

Abolito lo 0,25 per cento automatico del bilancio per aiuti internazionali. Oggi è un giorno triste per il Trentino. Valori di solidarietà mortificati. Perso automatismo almeno si mantenga il totale del finanziamento con decisione ad hoc.

Avremo modo di tornare presto sui contenuti dell’assestamento di bilancio del governo del cambiamento, ma uno vale la pena di essere commentato subito.
Non tanto per il valore finanziario ma per ciò’ che rappresenta sotto il profilo valoriale e culturale.

Si tratta della decisione di abolire la previsione di una quota percentuale del bilancio, lo 0,25 per cento, da destinare alla solidarietà internazionale attraverso le nostre associazioni trentine che sostengono con il volontariato opere per aiuti in tante parti del mondo.

Con questa scelta il governo del cambiamento conferma che il tanto acclamato slogan “ aiutiamoli a casa loro” era appunto uno slogan da bar e non un reale impegno.

Con questa scelta si vuole mettere nel cestino una caratteristica fondante della nostra cultura di territorio autonomo e speciale: quella di essere solidali con chi ha meno e di farlo non solo con aiuti finanziari ma attraverso l’impegno di tante persone che lavorano nelle nostre associazioni che vengono così mortificate e deluse.

Abbiamo pero’ una speranza che trasformiamo subito in una sfida: si dimostri almeno che avere rinunciato a una percentuale precostituita e fissa non impedisca di mantenere o almeno aumentare l’importo che ne risultava.

Si faccia con questo assestamento ed è ciò che propongo fin da subito e che sarà oggetto di appositi emendamenti.

Così’, almeno per salvare la faccia e per non demolire del tutto un sistema della “solidarietà’ internazionale trentina” di cui dobbiamo essere orgogliosi e che porta avanti i valori più belli del nostro modo di essere.

 

*

Ugo Rossi