VIDEONEWS & sponsored

(in )

RIVA DEL GARDA FIERECONGRESSI * BILANCIO 2020: « IL FATTURATO DELLA SOCIETÀ IN RIDUZIONE DEL 50% RISPETTO AI 14,6 MLN DEL 2019, UNA CONTRAZIONE IMPUTABILE ALLA PANDEMIA »

Il 2020 ha visto il fatturato della Società in riduzione di circa il 50% rispetto ai 14,6 milioni di euro del 2019, una significativa contrazione imputabile alla pandemia i cui effetti principali sono stati: l’impossibilità di svolgere in modo regolare l’importante edizione estiva della manifestazione fieristica core della Società, Expo Riva Schuh e Gardabags, la mancanza pressoché totale della stagione congressuale e la forte riduzione dell’attività sul fronte dei servizi correlati.

Uno scenario che ha gravato considerevolmente sul territorio e sul comparto turistico, causando una flessione dell’indotto economico generato. A fronte di un valore economico complessivo di circa 29 milioni di euro derivanti dall’organizzazione di fiere e congressi in un anno di regolare attività – secondo un’analisi effettuata dall’Università degli Studi di Trento nel 2016 -, per il 2020 la perdita di indotto diretto e indiretto è stimata in oltre il 65%. Ripercussioni che coinvolgono il sistema economico e turistico locale, albergatori e fornitori dell’Alto Garda e non solo.

Il risultato di fatturato derivante dalla cancellazione degli eventi è stato in parte mitigato dalla fortunata collocazione a calendario di Expo Riva Schuh a gennaio e Hospitality a febbraio 2020, importanti appuntamenti fieristici che hanno permesso di mettere a segno ottimi risultati nei primi due mesi dell’anno.
Particolarmente colpito il settore congressuale: nelle brevi parentesi di apertura del 2020, il Centro Congressi di Riva del Garda ha potuto ospitare in totale 19 meeting ed eventi, contro i 73 ospitati nel 2019, causando una riduzione delle presenze di circa il 90%. Tra questi eventi, 3 sono stati quelli che, grazie alle misure di sicurezza e alle soluzioni digitali adottate quali l’allestimento di un tv set presso l’area polivalente Palavela, si sono svolti con successo in modalità ibrida o virtuale a cavallo tra settembre e ottobre.

Sul finire dell’estate anche Spiaggia Olivi, la cui gestione è stata affidata a Riva del Garda Fierecongressi all’inizio dell’anno con l’obiettivo di rilanciarla come location per eventi, ha potuto riaccendere le luci per un breve frangente in occasione delle serate organizzate nell’ambito della Notte di Fiaba e di Garda Jazz Eventi.