PROVINCIA AUTONOMA TRENTO

Covid-Free (12ma puntata format Tv)

Ho letto con dispiacere il comunicato di Marcello Condini, persona di qualità, e quella che, almeno a prima vista, salvo sempre possibili colpi di scena, pare una definitiva rinuncia all’accettazione di una eventuale proposta di candidatura da parte della Lega.

Non entro naturalmente nel merito di scelte e decisioni che competono liberamente a ciascun candidato o schieramento, che ne ha piena ed esclusiva titolarità.

Quel che preoccupa non è tanto comprendere i motivi per i quali il candidato scelto mesi fa adesso non vada più bene, quanto invece la mancanza di serietà nel complesso; quel che preoccupa, oltre il tormentone estivo sui nomi, è che da parte della Lega oltre qualche gazebo non si capisce, né sui singoli temi né nel loro complesso, quale sia l’idea effettiva di città; quel che preoccupa, anche della sinistra, è una coalizione così eterogenea da risultare assolutamente non credibile in termini programmatici.

A mio avviso elettrici ed elettori, di qualsiasi colore politico essi siano, hanno bisogno di un valore fondante: la serietà. Ed è, la serietà, assieme alla concretezza sui programmi, proprio il motivo per cui siamo in campo!

*

Marcello Carli

Candidato Sindaco Trento per “Rinascimento”