News immediate,
non mediate!
Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

REGIONE AUTONOMA TRENTINO-ALTO ADIGE/SÜDTIROL * PROGETTI INTEGRAZIONE EUROPEA: « PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE, PROROGATE AL 30/11 » (VIDEOINTERVISTA ASSESSORE LEONARDI)

Scritto da
17.49 - giovedì 28 ottobre 2021

È stato prorogato al 30 novembre 2021 il termine per la presentazione delle domande di finanziamento per la realizzazione delle iniziative dell’anno 2021 per quanto riguarda la promozione dell’integrazione europea e di particolare attività di interesse regionale. Lo ha stabilito la giunta regionale su proposta dell’assessore Giorgio Lombardi. “Abbiamo deciso di venire incontro alle esigenze delle associazioni coinvolte che, a causa dell’emergenza sanitaria, hanno avuto molte difficoltà la regolare pianificazione e la realizzazione delle loro iniziative”.

La pandemia ha infatti creato grande incertezza su come e quando portare avanti le iniziative messe in programma e molti hanno preferito aspettare l’evolversi della situazione sanitaria. “Molti enti non hanno voluto rischiare a organizzare iniziative vista la concreta possibilità di dover annullare tutto all’improvviso – spiega Leonardi – e rinviare a data da destinarsi con inevitabili costi onerosi da parte degli organizzatori”.

Proprio per mettere un sostegno alle iniziative di integrazione europea e interesse regionale di quest’anno viene concesso più tempo per presentare le domande di aiuto entro la fine del mese prossimo. Sempre su proposta di Giorgio Leonardi, la giunta regionale ha poi approvato le priorità programmatiche e dei criteri ai fini della concessione dei finanziamenti per la promozione dell’integrazione europea e di interesse regionale per l’anno 2022.

Tali iniziative dovranno sviluppare il senso di appartenenza al patrimonio culturale europeo, favorire l’apprendimento delle lingue ufficiali del vecchio continente e la costruzione o consolidamento di gemellaggi con altre organizzazioni di altri stati europei. Nello studio delle lingue europee potranno essere coinvolte le scuole dell’infanzia con almeno quattro ore settimanali di lezioni, settimane di corsi intensivi di minimo 25 ore a settimana per tutte le età da istituti scolastici e formativi.

Saranno presi in considerazione anche altri tipi di progetti come, ad esempio, le borse di studio (per le quali si stanno definendo i nuovi criteri e modalità), gli scambi scolastici di durata almeno una settimana sempre finalizzati allo studio di lingue europee, i gemellaggi tra comuni del vecchio continente, le visite istituzionali e le iniziative culturali, artistiche e sociali internazionali. La Regione continuerà poi a sostenere e promuovere iniziative e attività di particolare interesse regionale come il recupero della storia locale e il recupero delle radici dell’autonomia.

 

Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.