VIDEONEWS & sponsored

(in )

RED COMMUNICATIONS * JASMINE CARRISI: « DEBUTTA CON IL SINGOLO “EGO”, PRODOTTO DA AC PRODUCTION E DISTRIBUITO DA SONY MUSIC ITALY »

Jasmine Carrisi, figlia d’arte debutta con il singolo “ego”, prodotto da A.C. Production e distribuito da Sony Music Italy.

Tutto comincia nel lockdown, quando Jasmine, 19 anni, musicista (suona il pianoforte) e da sempre appassionata di musica rap e trap, mette in musica i suoi pensieri e pubblica il suo primo singolo “ego”, prodotto dalla etichetta A.C. Production e distribuito dalla major Sony Music Italy.

Il brano, rap con influenze pop, all’apparenza possiede sfumature romantiche ma in realta’ si rivela un testo (come si evince dal titolo) di critica dei rapporti umani spesso superficiali, dettati esclusivamente dal desiderio di apparire, di essere visto, di diventare famoso e sempre piu’ cliccato.

A creare la traccia musicale del singolo il Maestro Alterisio Paoletti storico collaboratore del suo papa’, mentre il testo e’ opera di Jasmine.

Al Bano per fare una sorpresa alla figlia, il 14 giugno 2020, giorno del suo diciannovesimo compleanno per festeggiarla ha fatto uscire in anteprima il pezzo su Radio Norba.

A giorni uscira’ il videoclip diretto da Mauro Russo, regista di molti videoclip di grandi artisti italiani.

Credits brano “ego”
testo: Jasmine Carrisi; musica: Alterisio Paoletti; publishing: Ed. Musicali Carrisi.

 

*

brevi note bio Jasmine
Nata a Cellino San Marco il 14 giugno del 2001. E’ figlia di Al Bano Carrisi e Loredana Lecciso. La coppia ha avuto anche un altro figlio, Albano Jr detto Bido.

La musica naturalmente e’ sempre stata presente nella vita di Jasmine. I suoi artisti preferiti sono: Massimo Pericolo, Sfera Ebbasta, Tredici Pietro e Tha Supreme. A livello internazionale ama ascoltare Travis Scott e Rosalia.

Nel 2018 ha sfilato con suo fratello Bido e con suo papa’ Al Bano sul red carpet del Festival del Cinema di Venezia ed ha partecipato alla prima della proiezione di “Vox Lux” con in sala l’attrice protagonista Natalie Portman.

Le sue tre citta’ del cuore sono Los Angeles, New York e Tokyo.
Neodiplomata al liceo linguistico, si prepara ad affrontare l’Universita’ a Milano, dove studiera’ Comunicazione.

 

*

testo

ego

Guardiamoci dentro prima che intorno

Ora che quelle voci sono solo un contorno

Dritta per la mia strada anche quando va tutto storto

Stropicciamo i sentimenti come fossero un foglio

Affoghiamo in un gin tonic tra le luci del tramonto

Ho superato il limite il filo del rasoio

 

Chissà cosa nascondi dietro le lentine

Siamo in silenzio con mille cose da dire

Brindiamo con due calici di vetro

Mentre sprofondiamo nel nostro stesso ego

 

Prendi la mia foto e giocaci a freccette

Il mio orologio non ha più lancette

Alle tue lezioni di vita, segnami assente

 

Sono le quattro e sono ancora sveglia

Scrivo sui vetri appannati della mia finestra

Mi serve un’aspirina, nella testa c’è casino

Tu vieni qui  ti spengo come un accendino

 

Dimmi, mi guardi e a cosa pensi?

Ti nascondi nel cappuccio Fendi

Dimmi a cosa pensi dai

Se hai qualcosa dentro oltre quelle Nike

 

Guardiamoci dentro prima che intorno

Ora che quelle voci sono solo un contorno

Dritta per la mia strada anche quando va tutto storto

Stropicciamo i sentimenti come fossero un foglio

Affoghiamo in un gin tonic tra le luci del tramonto

Ho superato il limite il filo del rasoio

 

Parlo di me però a voce bassa

Chiusa tra le mura di questa stanza

ti ipnotizzo come per incanto

Vuoi giocare e giochiamo, scacco matto

 

Se non capisci dimmelo che te lo rispiego

Se non ti vedo è perché mi stai dietro

Tutti mainstream, dove stanno quelli veri?

Me ne fotto dei tuoi scleri

 

Chissà cosa nascondi dietro le lentine

Siamo in silenzio con mille cose da dire

Brindiamo con due calici di vetro

Mentre sprofondiamo nel nostro stesso ego

 

Prendi la mia foto e giocaci a freccette

Il mio orologio non ha più lancette

Alle tue lezioni di vita, segnami assente

 

Guardiamoci dentro prima che intorno

Ora che quelle voci sono solo un contorno

Dritta per la mia strada anche quando va tutto storto

Stropicciamo i sentimenti come fossero un foglio

Affoghiamo in un gin tonic tra le luci del tramonto

Ho superato il limite il filo del rasoio

 

Guardiamoci dentro prima che intorno

Ora che quelle voci sono solo un contorno

Dritta per la mia strada anche quando va tutto storto

Stropicciamo i sentimenti come fossero un foglio

Affoghiamo in un gin tonic tra le luci del tramonto

Ho superato il limite il filo del rasoio