VIDEONEWS & sponsored

(in )

RAI 5 * ‘ DARIO FO E FRANCA RAME ‘: LA NOSTRA STORIA DEDICA ALLA VITA E AL TEATRO DEI DUE GRANDI ARTISTI

Novant’anni di storia italiana raccontati attraverso la vita e il teatro di due grandi interpreti. Riparte il ciclo di documentari “Dario Fo e Franca Rame. La nostra storia”, che Rai Cultura dedica alla vita e al teatro dei due grandi artisti.

 

Cinque appuntamenti inediti in seconda serata, in onda ogni sabato dal 20 ottobre al 17 novembre su Rai5, che ricostruiscono gli ultimi vent’anni della vita della coppia: dall’esperienza politica di Franca Rame in Senato, alla vittoria del Nobel da parte di Fo nel 1997 fino alle esperienze televisive in prima serata tra il 2014 e il 2015. Il racconto si concluderà esplorando in chiave più intimista la parte finale della vita della coppia artistica, affrontando anche l’approccio al sacro e all’arte dei due artisti.

Si comincia sabato 20 ottobre alle 22.10 con una puntata dedicata all’esperienza politica di Franca Rame. “Io mi sono sentita “prestata” temporaneamente alla politica istituzionale, mentre l’intera mia vita ho inteso spenderla nella battaglia culturale e in quella sociale, nella politica fatta dai movimenti, da cittadina e da donna impegnata. E questo era ed è il mandato di cui mi sono sentita investita dagli elettori: portare un contributo, una voce, un’esperienza, che provenendo dalla società venisse ascoltata e magari a tratti recepita dalle istituzioni parlamentari.”

È un passaggio della toccante e amara lettera con cui la Senatrice Franca Rame rassegna le sue dimissioni dal Parlamento nell’ottobre del 2008. Ma che cos’è successo in quei 19 mesi? La puntata ripercorre questa esperienza: nell’aprile del 2006 Franca Rame viene eletta Senatrice per l’Italia dei Valori e nello stesso anno l’On. Di Pietro la propone come candidata alla Presidenza della Repubblica. Attraverso le testimonianze di coloro che hanno vissuto e accompagnato Franca in quel periodo, vengono ricordate le battaglie sociali e politiche combattute dall’attrice per la prima volta non in piazza, a teatro, nelle carceri o negli ospedali, ma “da dentro le istituzioni”.

La battaglia sulle vittime dell’uranio impoverito, sulle morti bianche, fino ad arrivare al meschino ricatto di coscienza inflittole per “non far cadere ‘sto benedetto governo” (il governo Prodi, nel 2007). Franca Rame, dopo due anni di mandato, nauseata da quella sensazione di impotenza definisce il Parlamento come il “frigorifero dei sentimenti” dove “ognuno pensa ai fatti propri. L’Importante è votare”. Franca raccoglie questa esperienza della sua vita in un libro che viene pubblicato postumo e da cui Dario trae uno spettacolo che ridona voce alla sua grande compagna di vita: va in scena nel 2013 “In Fuga dal Senato”.