VIDEONEWS & sponsored

(in )

RADIO 1 – ” UN GIORNO DA PECORA” * L’ORGANIZZATRICE DEL COMPLEANNO DI SALVINI: « HA PIANTO QUANDO BARESI GLI HA DATO LA COPPA CAMPIONI, LUI “AMICO DELLA LIRICA” DAL 1994 »

Una Coppa dei Campioni per Matteo Salvini. A Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, Daniela Javarone, presidente dell’associazione Amici della Lirica e organizzatrice del compleanno di Matteo Salvini, ha rivelato il regalo, ideato da lei, col quale ha commosso il Ministro dell’Interno.

Come mai avete organizzato questo evento? “Matteo Salvini è cresciuto da noi, per un caso fortuito: nel 1994 invitammo Bossi, allora una novità nel panorama politico.

E Bossi venne con Salvini. Si vedeva già da allora che aveva lo stampo del leader, era simpaticissimo e si sapeva muovere anche nel nostro mondo”. Salvini ama la lirica? “Lui viene al di là della politica della lirica, è un nostro amico.

Non è un melomane: ogni anno gli chiedo di venire alla prima de la Scala”. E lui? “Neanche a morire: preferisce andare alla partita del Milan”.

Chi è che ha fatto gli inviti per Salvini-party? “C’era tutta Milano, sia quelli pro che quelli contro il leghista…” Qual è stato il regalo che lo ha sorpreso di più? “Gli abbiamo fatto avere…la Coppa dei Campioni”.

Prego? “Ogni anno facciamo a Salvini un regalo – ha spiegato a Rai Radio1 la Javarone -, quest’anno non riuscivo a farmi venire un’idea. Poi due giorni prima del compleanno, mi sono sognata Salvini, allo stadio, che tifava Milan.

E mi è venuta l’idea di farmi rifare una Coppa identica a quella reale, a grandezza naturale, su cui abbiamo fatto apporre una targa con gli auguri. E poi ho pensato di chiamare anche un grande Milan”.

E chi avete chiamato? “Franco Baresi, che io non avevo mai conosciuto. Ho chiamato una nostra socia, tifosa del Torino, che non so come abbia fatto lo ha contattato e convinto”.

Baresi è stato contento di consegnare questa ‘Coppa dei Campioni’ al vicepremier? “E’ stato felicissimo, è stata una consegna da capitano a capitano. Salvini si è anche commosso, gli è venuta la lacrimuccia!”