VIDEONEWS & sponsored

(in )

QUESTURA DI TRENTO * VIOLAZIONE MISURE ANTICOVID: « CHIUSO DAL 10 AL 14 MARZO UN NOTO RISTORANTE – PIZZERIA DEL CENTRO CITTADINO »

Sospesa attività commerciale per 5 giorni per violazione delle misure anticovid. Dal 10 fino al 14 marzo è stato sottoposto a chiusura un noto Ristorante-Pizzeria del centro cittadino per mancato rispetto delle misure di contenimento contro la diffusione del virus COVID-19, in violazione del combinato disposto degli artt. 37, comma 2, del D.P.C.M. del 02.03.2021 e 4, comma 4, del D.L. n. 19/2020, convertito in Legge n. 35/2020.

Nella serata di ieri, verso le ore 19.00, un Funzionario della Questura di Trento è entrato nel locale per ordinare cibo d’asporto. Poco dopo, all’atto del ritiro, all’interno trovava oltre al gestore del locale anche due persone di cui uno seduto ad un tavolo senza mascherina e l’altro al bancone, mentre sorseggiava una birra.

Vista la situazione il funzionario si qualificava e con l’ausilio del personale della Squadra Volante, intervenuto sul posto, contestava ai due la violazione delle norme anticovid ed al gestore del locale il mancato rispetto del divieto di vendita diretta senza asporto di bevande.

Al termine degli accertamenti veniva immediatamente disposta la chiusura del locale fino a domenica 14 marzo ed elevata la sanzione amministrativa da 400 a 1.000 euro.

Ai due avventori veniva, infine, contestata la sanzione amministrativa di 400 euro.

 

Nota redazione Opinione: il locale in oggetto è  “ Pizzeria Ristorante Duomo “.