VIDEONEWS & sponsored

(in )

QUESTURA DI TRENTO * TENTATO BORSEGGIO: INDIVIDUATO L’AUTORE DEL GESTO, SI TRATTA DI UN TOSSICODIPENDENTE DEL LUOGO

 Nel tardo pomeriggio di lunedì scorso 18 giugno u.s., in zona Cristo Re di Trento, una donna del capoluogo è stata oggetto di una brutale rapina nel mentre stava salendo sulla sua autovettura  da parte di un individuo che,  dopo averla raggiunta da dietro a bordo di una bicicletta,  le aveva afferrato i manici della borsetta tentando di impossessarsene strappandola.

La donna ha reagito energicamente trattenendo la sua borsetta ma come razione il malintenzionato l’ha  colpita violentemente al volto con una bottiglia che per effetto del colpo si è frantumata cadendo al suolo. La donna fortunatamente portava gli occhiali e quindi i danni si sono limitati a ferite allo zigomo e vari tagli.

A seguito di tale reazione l’uomo ha desistito nell’azione scappando a bordo della bicicletta.  La vittima è stata immediatamente soccorsa da alcuni passanti e dagli equipaggi della Squadra Volante prontamente intervenuti sul luogo dell’evento.

Sono immediatamente scattate le ricerche dell’autore anche da parte di personale della Squadra Mobile e di equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine di Milano, questi ultimi fortemente voluti sul territorio dal Questore D’Ambrosio.

Sulla scorta delle indicazione ricevute dalla vittima l’autore è stato identificato per un noto tossicodipendente del capoluogo, tale M.P. di anni 50 anni che è stato rintracciato nel centro cittadino verso le ore 22.00.

Le successive indagini hanno permesso di ricostruire la dinamica del fatto e soprattutto di accertare che l’uomo, qualche attimo prima della rapina, aveva consumato un furto presso l’Hotel Everest, (si trova poco distante da dove era arrivata la rapina) dove, tra l’altro, è stato immortalato dalle telecamere di sorveglianza.

L’autore è stato indagato a piede a libero per rapina aggravata, lesioni personali e furto aggravato.