I RUOLI DELLA "PROCURA“ E "SEZIONE CONTROLLO"

 

Intervista a Marcovalerio Pozzato - Procuratore Corte dei Conti Trento

Non si fermano i controlli della Polizia di Stato per far rispettare le misure emanate dal Governo per contrastare la diffusione del coronavirus e continuano, costanti, le azioni contro lo spaccio delle sostanze stupefacenti.

*

Alcuni interventi più significativi.

Uno straniero durante il controllo della Volante, tentava di sottrarsi, strattonando uno degli operatori per darsi alla fuga verso il centro cittadino. Inseguito a piedi, veniva raggiunto e portato in Questura. Dopo i rilievi foto dattiloscopici, gli veniva notificato l’Ordine del Questore di Trento di uscire dal territorio nazionale e denunciato per resistenza a Pubblico Ufficiale e Inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità.

A Rovereto la Volante, denunciava due ragazzi che volevano prendere il treno per andare al sud.

A Riva del Garda gli Uomini del Commissariato denunciavano un giovane straniero per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, violazione dell’art. 650 ed, infine, per guida senza patente.

L’uomo veniva fermato dalla Volante verso le ore 19.00, mentre stava percorrendo via Graz. Chiesto il motivo del suo movimento, lo straniero dichiarava che sua madre era all’estero e stava andando a controllarne l’abitazione, che peraltro, era in direzione opposta a quella del suo senso di marcia. Gli agenti viste le numerose incongruenze, decidevano di ispezionare l’auto trovando all’interno circa 25 grammi di sostanza stupefacente di tipo Marijuana. Nel contesto appuravano, anche, che la patente era stata sospesa da circa 3 anni.

Per questi motivi veniva denunciato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, violazione della direttiva contro la diffusione del coronavirus e per guida senza patente.

Sono giorni difficili e complicati, commenta il Vice Questore Salvatore Ascione, ma solo restando in casa riusciremo tutti insieme a vincere questo nemico subdolo e insidioso.