Sono stati denunciati per tentato furto aggravato in concorso tre giovani trentini, di cui uno maggiorenne solo da pochi giorni, che l’altra sera sono stati sorpresi nel tentativo di rubare il gasolio dai mezzi escavatori presenti nel cantiere della zona “alla Favorita”, pronti ad effettuare i lavori di abbattimento dello stabile che sono iniziati nella mattinata di ieri.

A due di essi, tra l’altro, era già stato attribuito un fatto simile accaduto qualche mese fa nel cantiere che costeggia la carreggiata dell’Autobrennero nella zona di Isera.

L’altra sera verso le undici e trenta, è arrivata alla Sala Operativa del Commissariato della Polizia di Stato l’allarme scattato dai mezzi escavatori presenti nell’area adibita a cantiere nei pressi del sottopasso della Favorita e la Volante del Commissariato, impegnata nel quotidiano compito di controllo del territorio soprattutto in questo periodo nel quale il Questore Garramone ha voluto intensificare particolarmente i servizi, ha subito individuato nei pressi un camper con il motore ancora caldo, le portiere aperte ed a bordo l’attrezzatura per compiere questo tipo di furti (8 taniche ed un tubo dell’irrigazione tagliato da usare per aspirare il carburante).

Il mezzo era stato evidentemente abbandonato in tutta fretta dagli occupanti alla vista della Volante, che ha simulato un primo allontanamento per appostarsi invece a breve distanza fino al ritorno dei giovani, che dopo un po’ sono spuntati correndo sulla scarpata che delimita la ferrovia.

Il trio ha tentato di recuperare il camper ed allontanarsi, ma a quel punto è stato bloccato dalla pattuglia della polizia che ha portato i giovani in Commissariato, dove dopo gli atti di rito sono stati denunciati alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per tentato furto aggravato in concorso.