La Provincia ha attivato un procedimento disciplinare. Fermate saltate: caso già segnalato in Procura per interruzione di pubblico servizio.

La Provincia e Trentino Trasporti hanno già svolto i propri accertamenti ed hanno segnalato il caso in Procura. È inoltre in corso un procedimento disciplinare, provvedimento che può portare anche al licenziamento.

È quanto si precisa in merito alla notizia riportata oggi da un quotidiano locale sul caso di un autista che nello svolgere il proprio lavoro avrebbe saltato alcune fermate a Rovereto. Nel corso del mese di dicembre sono pervenute alla Provincia e a Trentino Trasporti segnalazioni plurime circa la mancata effettuazione sistematica della fermata di Marco di Rovereto da parte di un autista.

L’azienda e gli uffici dell’Assessorato ai trasporti si sono subito attivati per verificare se la mancata fermata trovasse conferma anche nel sistema di rilevazione satellitare del mezzo, che è in grado di indicare con precisione data e ora di ogni evento a bordo autobus, oltre che in filmati video che erano nel frattempo pervenuti e registrati da persone a bordo mezzo che intendevano provare una condotta in contrasto alle regole di esercizio, poiché chi è incaricato di pubblico servizio non può omettere di svolgerlo.

Per quanto accertato dalla società congiuntamente con la Provincia, la condotta si è concretizzata in una ripetuta violazione degli obblighi, con conseguente turbativa al regolare svolgimento del Servizio Pubblico con danno anche all’immagine della società.