CONSIGLIO PROVINCIALE TRENTO

"A tu per tu“ con con Alex Marini - Gruppo Misto

Focus: Legge sull'energia

Trasporto pubblico: dimezzate le tariffe per gli studenti universitari non iscritti all’Ateneo di Trento.

Gli studenti universitari trentini non iscritti all’Ateneo di Trento potranno beneficiare di una riduzione pari a circa il 50% degli abbonamenti del trasporto pubblico. Lo ha deciso oggi la Giunta provinciale. Il provvedimento si riferisce agli studenti che nel raggiungere sedi universitarie fuori provincia devono comunque spostarsi con i mezzi pubblici all’interno del territorio trentino. Oltre a questi sono interessati al provvedimento anche gli studenti frequentanti corsi post-diploma, l’Alta Formazione Professionale, borsisti, dottorandi e stagisti e quanti frequentano corsi di livello universitario del Conservatorio di Musica e corsi di livello universitario dell’Istituto per Interpreti e Traduttori.

Ecco di seguito gli importi dei nuovi abbonamenti annuali relativi all’anno accademico 2020-2021 che sono calcolate secondo il parametro ICEF:

oltre i 70 mila euro di reddito l’abbonamento passa da 330 a 160 euro;
fra i 60 e i 70 mila passa da 308 a 150 euro;
fra i 40 e i 50 mila passa da 286 a 140 euro;
fra i 30 e i 40 mila passa da 242 a 120 euro;
fra i 20 e i 30 mila passa da 220 a 110 euro;
sotto i 20 mila passa da 198 a 100 euro.

Nel frattempo Trentino Trasporti comunica che la prossima settimana proseguiranno le operazioni di verifica e di monitoraggio del servizio di trasporto pubblico scolastico e ricorda l’obbligo della mascherina a bordo e a terra in prossimità di stazioni e fermate e l’utilizzo preferibilmente di titoli di viaggio prepagati come abbonamenti, carte scalari o l’uso delle APP.