VIDEONEWS & sponsored

(in )

PROVINCIA AUTONOMA TRENTO * TIONE – VISITA DI FUGATTI E SEGNANA: « I VACCINI APPRODANO IN TEATRO, 1.300 LE SOMMINISTRAZIONI A SETTIMANA »

Tione, i vaccini approdano in teatro: 1.300 somministrazioni a settimana. Questa mattina la visita del presidente Fugatti e dell’assessore Segnana.

Anamnesi nel foyer e somministrazione dei sieri anti-Covid nelle cabine che hanno preso il posto delle poltrone, proprio di fronte al palcoscenico. Da questa settimana al teatro di Tione di Trento vanno “in scena” le vaccinazioni: la struttura è stata riconvertita su mandato della locale amministrazione comunale guidata dal sindaco Eugenio Antolini, che ha messo i locali a disposizione dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari.

Sul posto questa mattina erano presenti il presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti e l’assessore alla salute Stefania Segnana, accompagnati dalla direttrice dell’Unità operativa di igiene e sanità pubblica del Dipartimento di prevenzione dell’Apss Maria Grazia Zuccali, oltre al primo cittadino di Tione di Trento e al vicesindaco Roberto Zamboni.

Il centro vaccinale ha una capacità di 1.200-1.300 dosi a settimana, pari ad oltre il doppio rispetto ad una settimana fa, quando le somministrazioni venivano effettuate negli spazi del laboratorio sociale di via Dante. All’interno del centro, di cui è responsabile Antonio Prestini (dirigente medico di igiene e sanità pubblica Michele Pupillo) sono presenti 4 postazioni per l’anamnesi e 3 per la vaccinazione.

Qui operano medici e infermieri (di ruolo, pensionati e volontari), ostetriche e farmacisti. L’accoglienza all’ingresso viene curata dai Nuvola. “Quella messa in campo sull’intero territorio provinciale è un’organizzazione importante, resa possibile grazie all’impegno e alla passione di tante persone, alcune delle quali hanno deciso di mettersi a disposizione a titolo volontaristico. Senza il contributo di tutti non avremmo potuto nemmeno pensare ad un Trentino che vogliamo rendere Covid-free” sono state le parole dell’assessore Segnana.