News immediate,
non mediate!

PROVINCIA AUTONOMA TRENTO * SANITÀ: SEGNANA, « RICOSTITUITO IL GRUPPO DI LAVORO DEDICATO ALLA MEDICINA DI GENERE, PER MIGLIORARE LE CONDIZIONI DI SALUTE DI DONNE E UOMINI »

Scritto da
10:10 - 4/04/2021

Gruppo di lavoro sulla medicina di genere. Ieri la decisione della Giunta, su proposta dell’assessore Segnana.

Ricostituito il gruppo di lavoro permanente dedicato alla medicina di genere: lo ha deciso ieri la Giunta provinciale, su proposta dell’assessore alla salute, politiche sociali, disabilità e famiglia Stefania Segnana, che ha indicato i rappresentanti designati dagli enti coinvolti, ovvero Azienda provinciale per i servizi sanitari, Dipartimento salute e politiche sociali – UMSE Sviluppo rete dei servizi, Consulta provinciale per la Salute, Università degli Studi di Trento, Commissione provinciale pari opportunità tra donna e uomo.

“Se la salute delle persone rappresenta un presupposto imprescindibile nel definire il livello di benessere individuale e di una società, come la pandemia ci ha purtroppo insegnato – commenta l’assessore Segnana -, la medicina di genere può contribuire in maniera significativa nel migliorare le condizioni di salute di donne e uomini, poiché si occupa di comprendere i meccanismi attraverso i quali le differenze di genere incidono sullo stato di salute delle persone, sull’insorgenza di patologie e sul loro decorso nonché sull’efficacia e gli esiti delle terapie”.

Il Piano per l’applicazione e la diffusione della Medicina di Genere sul territorio nazionale è stato approvato dalla Conferenza Stato-Regioni nella primavera del 2019, oltre ad essere previsto da specifiche deliberazioni della Giunta provinciale del dicembre 2017 e del febbraio 2020. Fra l’altro il tema della medicina di genere rientra negli obiettivi dell’Agenda 2030 e anche nel Documento preliminare della Strategia provinciale per lo Sviluppo Sostenibile – SproSS, approvato dall’esecutivo provinciale nel dicembre 2020, che si pone l’obiettivo di raggiungere una migliore qualità della vita femminile, ponendo una maggiore attenzione al genere nella cura di sintomi e malattie.

Il gruppo di lavoro risulta composto in questo modo:

• assessore alla salute, politiche sociali, disabilità e famiglia Stefania Segnana, con funzione di coordinamento;
• Paola Maria Taufer, rappresentante della Commissione provinciale pari opportunità tra donna e uomo;
• Danila Bassetti, rappresentante della Consulta provinciale per la salute;
• Elena Bravi, rappresentante dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari;
• Manuela Piazza, rappresentante dell’Università degli Studi di Trento;
• Maurizio del Greco, rappresentante dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Trento;
• Miriana Detti, rappresentante del Dipartimento salute e politiche sociali – UMSE Sviluppo rete dei servizi;

Il gruppo di lavoro “Medicina di genere” verrà coordinato dall’assessore alla salute, politiche sociali, disabilità e famiglia; in rappresentanza del Dipartimento salute e politiche sociali della Provincia autonoma di Trento parteciperà la dirigente dell’UMSE Sviluppo rete dei servizi e le funzioni di segreteria saranno svolte dall’Ufficio pari opportunità e inclusione.

Categorie Articolo:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.