News immediate,
non mediate!

PROVINCIA AUTONOMA TRENTO * PROGETTO MANIFATTURA: « LA GIUNTA PAT HA AUTORIZZATO TRENTINO SVILUPPO AD ASSEGNARE GLI SPAZI NELLA BE FACTORY DI ROVERETO »

Scritto da
12:12 - 7/03/2021

A Progetto Manifattura arriva il Centro di ricerca sport montagna salute.La giunta ha autorizzato Trentino Sviluppo ad assegnare gli spazi nella Be Factory di Rovereto.

Progetto Manifattura cresce. E con esso cresce il numero di aziende, organismi di ricerca e percorsi formativi presenti nell’ambito delle tecnologie applicate allo sport. Oltre al corso di laurea magistrale in “Scienze dello sport e della prestazione fisica” promosso dalle Università di Trento e Verona, e a diverse aziende attive nell’ambito dello sport-tech, a Spin Accelerator Italy, il primo acceleratore per startup dello sport in Italia, il polo tecnologico di Rovereto ospiterà a breve anche il Centro di ricerca sport montagna salute dell’Università di Verona.

Il via libera è stato dato dalla giunta provinciale che, su proposta dell’assessore allo sviluppo economico, ricerca e lavoro Achille Spinelli, ha autorizzato la società di sistema Trentino Sviluppo a concedere gli spazi in comodato gratuito. “Un territorio che ha l’ambizione di cresce ed innovarsi – spiega l’assessore Spinelli – ha bisogno di luoghi di contaminazione positiva in cui si incontrano i mondi dell’azienda, dell’alta formazione e della ricerca. Tutto questo c’è oggi in Progetto Manifattura, grazie all’attività di Trentino Sviluppo. Il Trentino ha creduto ed investito in questo polo di eccellenza ed ora iniziamo a raccoglierei primi e concreti frutti di un lavoro di pianificazione e strategia di crescita”.

Accanto ai tradizionali ambiti della green economy e alle nuove direttrici legate alle scienze della vita, Progetto Manifattura a Rovereto si connota sempre più quindi anche come polo di eccellenza per quanto riguarda lo sport-tech, ovvero le tecnologie applicate alla pratica sportiva: dai sistemi di allenamento a quelli di monitoraggio delle prestazioni atletiche, da nuovi materiali sempre più performanti allo sviluppo di tessuti e alimenti ottimizzati per la pratica agonistica.

L’edificio “Ciminiera”, nella parte storica della Manifattura Tabacchi di Rovereto, da giugno 2019 è sede del corso di laurea magistrale in “Scienze dello sport e della prestazione fisica”, attivato dalle Università di Trento e Verona, con la collaborazione scientifica del Centro di ricerca sport montagna e salute (Cerism) dello stesso ateneo scaligero. Dal 2017 ospita Spin Accelerator Italy, il primo acceleratore per startup dello sport promosso da Trentino Sviluppo in collaborazione con Università di Trento ed il network internazionale Hype Sports Innovation.

L’insediamento, autorizzato oggi dalla giunta provinciale, dello stesso Cerism in un edificio prossimo al “Ciminiera”, e sito nella nuova Be Factory, il complesso immobiliare per l’innovazione realizzato nell’ambito del progetto Manifattura a Rovereto dove ricerca pubblica e privata possono collaborare in maniera sinergica, conferma tra i focus del polo di Trentino Sviluppo le tecnologie per lo sport e gli ambiti legati all’alimentazione e alla salute tra le priorità strategiche di sviluppo futuro individuate dalla Provincia di Trento.

La giunta provinciale – approvando la delibera che porta la firma dell’assessore allo sviluppo economico, ricerca e lavoro Achille Spinelli – ha di fatto dato il proprio assenso a Cerism per utilizzare gli spazi di Progetto Manifattura per attività di formazione e ricerca in ambito sportivo. Ricerca e formazione universitaria – fa notare l’assessore Spinelli – concorreranno a consolidare la presenza del distretto dello sport-tech in Trentino, che sta via via assumendo una rilevanza maggiore, riuscendo così a capitalizzare anche in chiave economica un preciso e forte posizionamento del nostro territorio nell’ambito della vacanza attiva, come una sorta di palestra a cielo aperto”.

 

*

Cerism, eccellenza nella ricerca sportiva

Il Centro di ricerca sport, montagna e salute (Cerism) è stato istituito dall’Università di Verona a fine 2010. Il Cerism svolge attività di ricerca di base e applicata nell’ambito dell’attività fisica e sportiva con particolare attenzione alle risposte all’ambiente naturale e in condizioni straordinarie (ipossia e ipo/ipertermia), nonché lo studio di specificità quali genere ed età nella popolazione sana e filoni di ricerca con il coinvolgimento pazienti affetti da patologie cronico-degenerative. L’attività didattica del Cerism comprende invece i corsi di formazione e aggiornamento per insegnanti, corsi post-laurea finalizzati alle attività motorie in montagna, master internazionale Outdoor Activities for Health, corsi di formazione con la Scuola dello Sport del Coni Trentino su sport e attività fisica, congressi nazionali ed internazionali, incontri di promozione ed educazione sportiva.

Il centro conduce inoltre attività di supporto medico, e collabora per fini di ricerca con privati, istituzioni, federazioni, enti sportivi e aziende.

Presso il Cerism è da tempo attivo un ambulatorio di medicina dello sport, autorizzato dalla Provincia autonoma di Trento, dove si eseguono visite specialistiche e visite per il rilascio della certificazione di idoneità agonistica, nonché test di valutazione funzionale.

Categorie Articolo:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.