VIDEONEWS & sponsored

(in )

PROVINCIA AUTONOMA TRENTO * POLITICHE SOCIALI: « APPROVATE DALLA GIUNTA PROVINCIALE LE DIRETTIVE 2021 SU DISABILITÀ, SALUTE MENTALE E DIPENDENZE »

Disabilità, età evolutiva, salute mentale e dipendenze: approvate le direttive 2021. Approvate dalla Giunta provinciale su indicazione dell’assessore Segnana.

Approvate dalla Giunta provinciale, su indicazione dell’assessore alla salute, politiche sociali, disabilità e famiglia, Stefania Segnana, le direttive 2021 per l’Azienda sanitaria sui seguenti ambiti: disabilità e riabilitazione, salute mentale, materno infantile ed età evolutiva, dipendenze.

Le indicazioni programmatiche confermano quanto precedentemente previsto ed inoltre tengono conto di alcune novità, come le nuove modalità organizzative e di composizione dell’unità valutativa multidisciplinare “Età evolutiva” per integrare la funzione sanitaria con quella sociale e poi lo spostamento dalle politiche sociali all’integrazione socio-sanitaria di Atsm onlus, la comunità residenziale per disabili di via Suffragio, e di Cts Centro Trentino di Solidarietà onlus, casa Lamar al fine di potenziare l’integrazione sociale e sanitaria dei servizi offerti.

Le direttive poi comprendono incrementi di finanziamento dovuti soprattutto alla rideterminazione delle tariffe per gli aumenti dei contratti della sanità privata e delle cooperative sociali, nonché per altri progetti: “Fra questi vi è il potenziamento del servizio di assistenza in ospedale per i minori con problematiche psicopatologiche fornito da Appm onlus – commenta l’assessore Segnana -, i progetti di reinserimento sociale e familiare portati avanti dal Soffio di Villa San Pietro di Arco per minori e giovani adulti con problematiche psicopatologiche, gli interventi offerti dal SAL, il Servizio di socialità, abitare e lavoro, erogati a favore di persone adulte con problematiche di salute mentale dalle Cooperative Gruppo 78 e dal Cerchio Fare assieme, un potenziamento dei progetti di Casa Sebastiano che ospita persone over 16 con disturbo dello spettro autistico e l’implementazione di azioni migliorative per la riorganizzazione dell’ex Don Ziglio – Levico Curae – centro residenziale per disabili”.

Il finanziamento totale previsto è pari a 29.635.245 suddiviso in questo modo:

area disabilità e riabilitazione: 17.597.039,48 euro;
area materno infantile ed età evolutiva: 2.083.350,18 euro;
area salute mentale: 6.628.233,26 euro;
area dipendenze: 2.860.622,16 euro;
altre aree: 466.000 euro.