VIDEONEWS & sponsored

(in )

PROVINCIA AUTONOMA TRENTO * OPERE STRATEGICHE: FUGATTI, « ABBIAMO DAVANTI UNA SFIDA IMPORTANTISSIMA, SCELTE LE FIGURE CHIAVE PER GLI INTERVENTI »

Opere strategiche, il presidente Fugatti incontra i commissari.“Abbiamo davanti una sfida importantissima, velocizzare i lavori per rilanciare l’economia trentina oltre l’emergenza Covid-19”. Scelte le figure chiave per gli interventi, ecco i nomi.

“Davanti a noi c’è una sfida importantissima. Rilanciare l’economia trentina oltre l’emergenza Covid-19, attraverso un impulso decisivo ai lavori pubblici. Con una scommessa inedita, forte, che vede il Trentino apripista a livello nazionale: i commissari straordinari per le opere strategiche, che oggi ho incontrato, sono figure chiave che hanno un significativo potere di snellire le procedure”. Il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, ha salutato oggi nel Palazzo della Provincia i cinque commissari individuati dalla Giunta per snellire le procedure di altrettante opere strategiche d’interesse provinciale.

Stefano Torresani seguirà la riorganizzazione della SS 47 della Valsugana tra Castelnuovo e Grigno, Massimo Bonenti la variante di Pinzolo, Francesco Misdaris la ciclovia del Garda, Gianfranco Cesarini Sforza il sottopasso di collegamento tra la statale del Brennero e la zona produttiva di Spini di Gardolo, Mauro Bonvicin la messa in sicurezza della strada statale 12 a Ravina di Trento. Interventi del valore complessivo di circa 200 milioni di euro (queste le stime aggiornate sui costi) e per i quali la Giunta con delibera ha scelto i nomi dei responsabili. Dando attuazione alla norma provinciale – una novità di rilievo nazionale – varata lo scorso 30 novembre.

La delibera è stata proposta dal presidente Fugatti e approvata dall’esecutivo. Viene così applicato quanto disposto dalla legge provinciale del 13 maggio 2020, come modificata dalla legge provinciale 13 del 30 novembre 2020.

I commissari straordinari per le opere di interesse provinciale, che avranno il ruolo di “funzionari onorari” della pubblica amministrazione, sono stati individuati tra i soggetti dotati di “alta e consolidata qualificazione e competenza”. Avvalendosi di un avviso di manifestazione di interesse (un atto in realtà non dovuto, adottato come iter dall’amministrazione) scaduto il 12 marzo, stilato secondo le linee guida elaborate a febbraio. Il compito dei commissari è provvedere alla realizzazione delle opere assegnate adottando tutti gli atti e provvedimenti necessari, assumendo il ruolo di stazione appaltante e potendo contare su prerogative speciali che permettono di ridurre i tempi e di semplificare le modalità procedurali.

Ecco i nomi dei commissari opera per opera:

1) Stefano Torresani, ingegnere, è il commissario straordinario per l’opera S-369 – Riorganizzazione e raddoppio della S.S. 47 della Valsugana nel tratto tra Castelnuovo e Grigno – Prima Unità funzionale – da Castelnuovo a Barricata. La stima aggiornata del costo dell’intervento è 61.215.000 euro;

2) Massimo Bonenti, ingegnere, segue l’opera S-310 – SS. 239 di Campiglio – Variante di Pinzolo – Prima Unità funzionale – Bypass di Pinzolo e Carisolo (80.213.593,64 euro);

3) Francesco Misdaris, ingegnere, riceve l’incarico per l’opera C-66-Ciclovia del Garda (28.000.000 euro);

4) Gianfranco Cesarini Sforza, ingegnere, segue l’opera S-953 – Collegamento con sottopasso stradale tra la SS 12 e la località Spini di Gardolo e sottopasso pedonale per via Palazzine (11.000.000 di euro);

5) Mauro Bonvicin, ingegnere, è il commissario straordinario per l’opera S-602 – Messa in sicurezza della S.S.12 – Viabilità nuovo ospedale a Ravina (19.000.000 di euro).