News immediate,
non mediate!
Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

PROVINCIA AUTONOMA TRENTO * GIUNTA A LONA LASES: « VIABILITÀ – SANITÀ – AMMINISTRAZIONE AL CENTRO DELL’INCONTRO, PER LE OPERE STRADALI 28,7 MILIONI »

Scritto da
16.29 - venerdì 18 marzo 2022

In Valle di Cembra per le opere stradali sono previsti 28,7 milioni di euro di investimento. La Giunta provinciale a Lona Lases, viabilità, sanità e amministrazione al centro.

28,7 milioni di euro di investimenti sul territorio con opere importanti come il completamento del collegamento stradale Piazze Segonzano per 7,8 milioni di euro in vista delle Olimpiadi 2026, che si vanno a sommare ai 5,6 milioni di euro dei lavori già in corso, per un investimento complessivo di circa 13,4 milioni di euro. Stiamo parlando delle opere stradali previste nei prossimi anni per l’ambito della Val di Cembra. Ne ha parlato stamani il presidente Maurizio Fugatti, durante la riunione della Giunta provinciale che, questo venerdì, è stata ospitata nel Comune di Lona Lases.

Il presidente Fugatti è stato accolto dal commissario Federico Secchi e dagli altri sindaci e amministratori della valle, nonché dai presidenti e referenti della comunità, vigili del fuoco, Asuc, carabinieri, università della terza età, associazioni. “Il tratto che contraddistingue questa amministrazione provinciale – sono state le parole del commissario Secchi – è proprio quello di tenere gli incontri dell’esecutivo a cadenza sul territorio, annullando in questo modo la distanza fra la collettività e il governo della nostra provincia. Grazie per essere qui, questo Comune aveva bisogno di sentire la vicinanza dell’amministrazione perché stiamo vivendo una realtà difficile, prova ne è che non vi ha accolto una giunta e un sindaco ma un commissario”.

Secchi ha quindi ricordato cosa è stato fatto in questi mesi, dal “mettere in sicurezza i conti del comune all’ultimazione dei lavori della caserma dei Vigili del Fuoco, che sarà inaugurata a fine giugno, alla quale siete tutti invitati”. A sua volta il presidente Fugatti, nel ringraziare per l’invito, ha ricordato come “da alcune settimane abbiamo ripreso gli appuntamenti sul territorio per le riunioni del venerdì, proprio per esprimere la vicinanza dell’amministrazione provinciale alle comunità, ma anche per toccare con mano le problematiche dei territori”.

Nel corso dell’incontro si sono alternati gli interventi degli amministratori presenti, ovvero il commissario della Comunità della Valle di Cembra Simone Santuari, i sindaci di Altavalle Matteo Paolazzi, Albiano Martino Lona, Giovo Vittorio Stonfer, Segonzano Pierangelo Villaci, Sover Rosalba Sighel, Cembra – Lisignago Alessandra Ferrazza, nonché del consigliere provinciale Alessandro Savoi. Fra i temi sollevati i servizi da offrire ai residenti in particolare in ambito sanitario (di cui riferiamo a parte), la viabilità, il mantenimento del territorio dal punto di vista agricolo e boschivo, la carenza della dotazione organica dei Comuni. Si è parlato anche del tema del curling, con la recente vittoria d’oro di Amos Mosaner alle Olimpiadi di Pechino, e dell’obiettivo di mantenere il centro federale del curling a Cembra, dato che attualmente la squadra maschile nazionale di questa disciplina è composta da 4 cembrani su 5.

Sul fronte delle opere stradali il presidente Maurizio Fugatti ha illustrato gli interventi previsti, per un totale complessivo di 28,7 milioni di euro, nel dettaglio si tratta di mezzo milione di euro per la sistemazione del ponte sul Rio Piazzola, di 2 milioni di euro per l’allargamento della sede stradale della Val di Cembra in località Mosana, altri 2 milioni per l’allargamento della SP 135, i già citati 13,4 milioni del collegamento stradale Piazze Segonzano, 7,2 milioni per interventi puntuali di sistemazione della SP 71 sempre in ottica Olimpiadi 2026, 1 milione per la sistemazione del ponte dell’Amicizia e altri interventi di messa in sicurezza quali i marciapiedi a Lona Lases e a Valda.

Sul tema della carenza di organico nelle amministrazioni è intervenuto in particolare l’assessore Mattia Gottardi, che ha spiegato come attualmente vi siano “una sessantina di comuni del Trentino senza un segretario, anche perché è dal 2008 che non viene bandito lo specifico concorso”, ribadendo che nell’arco di una decina di giorni dovrebbe essere istituita l’apposita commissione concorso. Su paesaggio, terrazzamenti e muretti a secco, il vicepresidente Tonina ha concluso evidenziando che i bandi saranno riproposti.

 

Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.