VIDEONEWS & sponsored

(in )

PROVINCIA AUTONOMA TRENTO * GIORNATA DISABILITÀ: SEGNANA, « L’IMPEGNO DI QUESTA GIUNTA VERSO I SOGGETTI DISABILI RAPPRESENTA UN PUNTO FONDAMENTALE »

Giornata internazionale delle persone con disabilità. Dal 1981 ogni 3 dicembre si celebra la Giornata Internazionale delle persone con Disabilità istituita dall’ONU per promuovere una più ampia sensibilizzazione sui temi della disabilità, al fine di garantire la piena inclusione in ogni ambito della vita e ridurre ogni forma di discriminazione o violenza delle persone con disabilità. Dal luglio del 1993, il 3 dicembre è diventato anche Giornata Europea delle Persone con Disabilità, come voluto dalla Commissione Europea, in accordo con le Nazioni Unite. Il tema che l’ONU ha individuato per quest’anno è: “Ricostruire meglio: verso un mondo post COVID-19 inclusivo della disabilità, accessibile e sostenibile”. Anche l’Agenda 2030 sottolinea l’importanza di non lasciare nessuno indietro riservando particolare attenzione alle persone disabili, rimuovendo gli ostacoli architettonici, culturali e sociali, potenziando il servizio sanitario nazionale e le strutture sociali per una reale fruizione dei servizi da parte di tutte le persone.

L’assessore alla salute e alla disabilità Stefania Segnana interviene spiegando: “l’impegno di questa Giunta verso i soggetti disabili rappresenta un punto fondamentale. Siamo perfettamente consapevoli delle difficoltà quotidiane che le persone disabili e i loro caregiver affrontano in ogni ambito del loro vivere dall’infanzia fino alla vecchiaia e particolarmente in questo periodo. Garantire i diritti dei disabili significa rendere concreti valori e principi di inclusione e di eguaglianza che caratterizzano le nostre comunità. Insieme agli altri assessori, ciascuno per il proprio ambito di competenza, lavoriamo in maniera sinergica per creare reti di sostegno e dare risposte attuabili. Stiamo infatti lavorando ad iniziative specifiche per favorire l’inserimento lavorativo, l’emancipazione rispetto al nucleo famigliare d’origine attraverso la realizzazione di abitazioni dotate di tecnologie innovative e domotica per consentire di muoversi agilmente in casa. Il tutto per sostenere l’autonomia in termini generali delle persone con disabilità promuovendo occasioni di riscatto e di reale partecipazione alla coesione sociale messa a durissima prova in questo anno particolare e difficile causa la pandemia da Covid.”