100 milioni di euro, 50 per ciascuna annualità, la spesa prevista. Formazione professionale: approvati il programma pluriennale 2020/2022, il Contratto di servizio e i criteri di finanziamento degli Enti.

Sono rispettivamente Euro 49.497.064 e Euro 49.624.774 gli importi stanziati dalla Giunta provinciale riferiti al biennio 2020/2021 e 2021/2022 per i percorsi realizzati dalle Istituzioni formative paritarie della provincia di Trento. A questi si aggiungono ulteriori 3.780.000 euro per il finanziamento di 10 percorsi biennali di Alta Formazione Professionale.

Il Programma nella sua prospettiva pluriennale individua gli obiettivi di legislatura puntando ad un ulteriore innalzamento dei livelli di istruzione e di formazione, ponendo attenzione alla qualità del sistema e alle esigenze di sviluppo dei territori, alla capacità di innovare la proposta didattica e alle modalità con le quali si sviluppano i rapporti tra scuola e mondo del lavoro. Un rapporto imprescindibile, quello tra scuola e impresa, per rendere il Trentino all’altezza delle sfide imposte dalla globalizzazione, dai nuovi scenari che caratterizzano l’economia e dai mercati che mai come oggi, a seguito dell’emergenza epidemiologica COVID-19, richiedono il rilancio del sistema economico e un nuovo assetto socio-educativo.

Parallelamente al Programma, la Giunta ha approvato anche il nuovo Contratto per l’affidamento dei servizi di istruzione e formazione professionale e il Documento dei criteri di finanziamento delle attività di formazione professionale. Quest’ultimo con la finalità di semplificare la rendicontazione e di garantire l’attivazione di percorsi unici a livello provinciale, anche in presenza di un minor numero di studenti.

Due i provvedimenti approvati oggi dalla Giunta provinciale in tema di Istruzione e Formazione professionale: il primo aggiorna l’offerta formativa per gli anni formativi 2020-2022 e il secondo approva il Contratto di servizio e il Documento dei criteri di finanziamento delle attività di formazione professionale.

Per ciò che concerne il Programma, in coerenza con le priorità di legislatura, si continua ad investire con convinzione in un settore che riguarda circa 6.250 studenti e quasi 340 classi impegnando circa 50 milioni di euro all’anno. Obiettivi primari del Programma sono: rinnovare e riqualificare l’offerta formativa, rafforzare la filiera formazione-lavoro e consolidare il sistema dell’Alta Formazione professionale. Viene inoltre confermata, a partire dall’anno 2021/2022, l’attivazione di tre nuovi percorsi annuali per l’Esame di Stato (Capes) presso l’Istituto professionale alberghiero di Levico Terme e presso gli Istituti professionali Pertini e Centro Moda Canossa di Trento.

Il nuovo Contratto approvato sempre nella giornata di oggi con apposito provvedimento, riafferma l’autonomia delle Istituzioni formative paritarie e garantisce la continuità del servizio formativo, mentre il Documento dei criteri di finanziamento delle attività di formazione professionale introduce alcune novità volte alla semplificazione della gestione. In particolare semplifica le modalità di assegnazione dei fondi, specifica i criteri per l’assegnazione delle risorse a favore degli studenti con Bisogni Educativi Speciali e, per contrastare la diffusione del virus Covid19, concede ulteriori deroghe al numero minimo di studenti utili ai fini della formazione del gruppo classe.