Coronavirus: 49 nuovi positivi. Focolaio in una RSA. Sale di altre 49 unità il numero dei soggetti risultati positivi al Covid-19 in Trentino. Il dato è stato fornito questo pomeriggio in conferenza stampa dal presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti e dall’assessore alla salute, Stefania Segnana, presenti il direttore generale pro tempore dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari, Pier Paolo Benetollo e il dirigente generale del Dipartimento salute, Giancarlo Ruscitti.

Tra i positivi, 3 sono minorenni (2 dei quali appartengono alla fascia 0-5 anni), mentre sono 21 gli over 70. Un totale di 30 persone risulta collegato ad un focolaio in Rsa (22 ospiti ed 8 operatori): si sta verificando la necessità di trasferire qualche anziano nella struttura di Volano, predisposta per l’accoglienza di anziani contagiati. Nel fornire il numero di 26 classi scolastiche attualmente in quarantena, è stato annunciato che nella giornata odierna sono stati effettuati i primi 42 tamponi antigenici in tre farmacie convenzionate. A queste strutture, nelle ultime ore se ne stanno aggiungendo altre. L’obiettivo di Provincia e Azienda sanitaria è di impiegare i test rapidi naso-faringei in particolare per alunni e studenti sintomatici, affinché si possano facilmente individuare eventuali positivi e dunque adottare in tempi brevi le procedure di isolamento.

Il capo dell’esecutivo ha lanciato un appello affinché i cittadini rispettino le regole per contenere la diffusione del virus: “Non è necessario rinunciare alla vita sociale, ma tutti noi dobbiamo tenere alta l’attenzione. Oggi più di prima. Non dimentichiamo di mantenere il distanziamento, indossare la mascherina e lavarci spesso le mani”.