VIDEONEWS & sponsored

(in )

PROVINCIA AUTONOMA TRENTO * BASELGA DI PINÉ: « AL VIA I LAVORI DI REALIZZAZIONE DELLA ROTATORIA SULLA S.P. 83, COLLEGA IL PAESE CON IL FONDOVALLE ED IL COMUNE DI PERGINE VALSUGANA »

Baselga di Piné, al via i lavori di realizzazione della rotatoria sulla S.P. 83.

Oggi, a Baselga di Piné, sono stati consegnati i lavori di realizzazione della rotatoria che andrà a sostituire l’attuale svincolo a raso fra la zona industriale e la strada provinciale 83, che collega il paese con il fondovalle e il comune di Pergine Valsugana. Per l’esecuzione dei lavori sono previsti 330 giorni.

La strada provinciale 83 è la principale via di collegamento fra la Valsugana e l’altopiano pinetano che è una importante meta turistica sia estiva che invernale e che sarà sede di alcune prove delle Olimpiadi invernali del 2026. La provinciale è quindi una strada molto utilizzata, sia dagli abitanti del paese che dai turisti, sia per motivi di lavoro che di svago. Attualmente la zona industriale di Baselga di Piné, che si trova poco a valle della località di Tressilla, è collegata alla viabilità principale mediante uno svincolo a raso. L’intervento che prende avvio oggi, consentirà di convogliare in un’unica intersezione due innesti della strada provinciale 83 altrimenti indipendenti. L’obiettivo è migliorare le condizioni di sicurezza.

 

*

Descrizione dell’opera

La nuova rotatoria avrà 4 bracci di entrata ed uscita, due che seguono l’andamento dell’attuale strada, e due nuovi. La rotatoria sarà costruita alla stessa quota della viabilità esistente, avrà un diametro in asse di 34 metri, con larghezza della fascia bitumata di 9,50 metri, in modo da permettere tutte le manovre di svolta dei mezzi pesanti. Per realizzare la rotatoria, si provvederà a scavare l’area posta a monte della S.P. 83, realizzando una terra armata per mantenere le viabilità interpoderali poste più in alto.

Le corsie di immissione e di uscita dalla rotatoria saranno larghe, per le entrate in rotatoria, 3,5 metri oltre a 2 banchine laterali bitumate di 0,5 metri, e, per le uscite, 4,5 metri oltre a 2 banchine laterali bitumate di 0,5 metri.

A completamento della nuova opera vi sarà un nuovo impianto di illuminazione a Led, ad elevato risparmio energetico e la posa di barriere stradali di classe H2.

Per evitare disagi alla viabilità, soprattutto durante il passaggio del Giro d’Italia, previsto il 26 maggio prossimo, oltre che per i periodi turistici, i lavori verranno eseguiti in più fasi, mantenendo aperte, compatibilmente col cantiere, due corsie, una per ogni senso di marcia.

Principali dati tecnico-amministrativi

Progettista e Direttore dei Lavori : p.i. Michele Vicentini

Coordinatore della sicurezza in fase di esecuzione: ing. Gian Antonio Manzinello

Impresa: NICOLODI COSTRUZIONI s.r.l. di Cembra Lisignago (TN)

Aggiudicazione: per un importo offerto, comprensivo degli oneri per la sicurezza, di € 435.884,14

Costo complessivo dell’opera: € 669.576,40=.