VIDEONEWS & sponsored

(in )

PROVINCIA AUTONOMA TRENTO * ASSEMBLEA ORDINE ARCHITETTI: TONINA, « ARCHITETTURA ELEMENTO DI GRANDE VALORE PER LA SOCIETÀ »

Ieri l’intervento all’assemblea dell’Ordine degli Architetti. Tonina: “Architettura elemento di grande valore per la società”.

L’amministrazione provinciale intende mettere al centro l’architettura come elemento di grande valore per la nostra società. Lo ha sottolineato ieri sera il vice presidente della Provincia autonoma di Trento Mario Tonina, intervenendo, da remoto, in apertura dell’assemblea generale dell’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Trento presieduta dal Presidente Marco Giovanazzi. “Ci stiamo confrontando con le strutture tecniche – ha detto l’assessore Tonina – sull’attivazione di azioni diffuse di riqualificazione ambientale e paesaggistica”.

Nonostante l’emergenza sanitaria, ha sottolineato Tonina, è ancora di grande attualità il tema della qualità degli interventi di trasformazione del territorio, che negli ultimi anni viene perseguito come uno degli obiettivi fondamentali della Provincia.

Nel corso dell’anno, attraverso gli strumenti normativi, ha aggiunto il vice presidente, si è cercato di fornire soluzioni alle questioni contingenti connesse con un nuovo modo di relazionarsi tra le persone e quindi anche di vivere nel territorio e di trasformarlo: in particolare sono state introdotte norme specifiche per supportare strutture e attività economiche e per velocizzare le pratiche edilizie.

Anche le modalità di confronto all’interno della Pubblica Amministrazione e tra professionisti e pubblica amministrazione è stato caratterizzato dall’utilizzo delle opportunità offerte dalla tecnologia e dal digitale. “Sta cambiando – ha detto Tonina – il modo di lavorare sia dei tecnici che della Pubblica Amministrazione, compreso l’ambito della formazione”.

La costruzione della città e i diversi modi dell’abitare sono, ha aggiunto il vice presidente della Giunta, i temi che hanno caratterizzato il dibattito urbanistico e architettonico; importante inoltre è stato il lavoro fatto in materia di riqualificazione energetica e bonus edilizi, oltre che per la predisposizione della Carta di sintesi della pericolosità.

“L’emergenza legata alla diffusione del Covid 19 – ha detto ancora Tonina – ci induce anche a ripensare l’approccio ai temi della qualità della vita e del rapporto sostenibile con le risorse naturali. Anche grazie alle risorse europee in fase di mobilitazione – ha aggiunto – si può pensare di rilanciare l’economia dei nostri territori, in una prospettiva di riconversione dei modelli di sviluppo in chiave sostenibile, anche attraverso iniziative di incentivazione delle azioni di riqualificazione paesaggistica e ambientale. Vanno in questa direzione – ha concluso – i recenti provvedimenti rivolti alla riqualificazione architettonica degli spazi scolastici o le azioni di supporto alla diagnosi energetica dei fabbricati associata al cosiddetto super bonus 110%”.