Nominato il nuovo Comitato per l’Alta formazione professionale.

Nominato dalla Giunta provinciale il nuovo Comitato per l’Alta Formazione Professionale. Il Comitato, che ha il compito di approfondire e monitorare i fabbisogni professionali e di validare le figure professionali, è composto da rappresentanti della Provincia, delle Istituzioni scolastiche e formative, delle Parti sociali, delle Associazioni di categoria, della Cooperazione, della Camera di Commercio, degli Ordini e collegi professionali e dell’Università.

Il Comitato per l’Alta Formazione Professionale è un organismo di carattere consultivo e di proposta che ha il compito di segnalare i fabbisogni di tecnici superiori richiesti dal contesto economico-produttivo locale e di validare i profili professionali da inserire nel repertorio delle figure professionali dei percorsi dell’Alta formazione professionale. L’Alta formazione professionale è il sistema trentino di formazione terziaria non accademica, equiparato al sistema nazionale degli ITS (Istituti Tecnici Superiori) composto da 12 percorsi di durata biennale, attualmente frequentato da 381 studenti .

Compongono il Comitato: l’Assessore all’istruzione , università e cultura, o suo delegato in qualità di Presidente; il Dirigente generale del Dipartimento istruzione; il Dirigente del Servizio competente in materia di Alta Formazione professionale; il Direttore dell’Ufficio competente in materia di Alta Formazione professionale; il Dirigente del Servizio competente in materia di fondi comunitari; il Direttore dell’Ufficio competente in materia di formazione dell’Agenzia del Lavoro; il Direttore dell’Ufficio competente in materia di certificazione delle competenze e di gestione del repertorio provinciale dei titoli di istruzione e formazione e delle qualificazioni professionali; il Sovrintendente scolastico, in qualità di rappresentante delle istituzioni scolastiche e formative; Andrea Grosselli, in qualità di rappresentante della CGIL del Trentino; Marco Bolner, in qualità di rappresentante della CISL del Trentino; Tullio Campana, in qualità di rappresentante della UIL del Trentino; Maria Cristina Poletto, in qualità di rappresentante di Confindustria Trento; Elisa Armeni, in qualità di rappresentante dell’Associazione Artigiani e piccole imprese della Provincia di Trento; Christian Armani, in qualità di rappresentante dell’Associazione Albergatori ed Imprese Turistiche della Provincia di Trento Marco Fontanari, in qualità di rappresentante di Confcommercio Trentino; Barbara Battistello, in qualità di rappresentante di Coldiretti Trento; Giovanna Jenny Capuano, in qualità di rappresentante della Cooperazione trentina; Bruno Degasperi, in qualità di rappresentante della Camera Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura; Alessia Buratti, in qualità di rappresentante del Comitato Unitario Permanente degli Ordini e dei Collegi professionali della Provincia di Trento e Paola Iamiceli, in qualità di rappresentante dell’Università degli Studi di Trento.