Olimpiadi 2026, Alto Adige negli organismi di gestione. Ufficializzata la presenza dell’Alto Adige negli organi che gestiranno il percorso verso le Olimpiadi 2026. A inizio ottobre nuova riunione tecnica sull’organizzazione dei Giochi di Milano-Cortina.

Prosegue il cammino che porterà all’organizzazione delle Olimpiadi invernali 2026, evento che per la prima volta interesserà anche l’Alto Adige. Come noto, infatti, tra le location di Milano-Cortina 2026 c’è anche Anterselva, sede delle prove di biathlon che assegneranno un totale di 33 medaglie. Questa mattina (18 settembre) si è riunito a Trento, in teleconferenza, il Comitato di indirizzo, cui hanno partecipato il presidente della Provincia di Bolzano, Arno Kompatscher, e il governatore del Trentino, Maurizio Fugatti.026

Alto Adige negli organismi di gestione delle Olimpiadi

Durante la riunione è stata ufficializzata la presenza di Trento e Bolzano negli organismi di gestione indicati nel documento di candidatura approvato dal CIO alla fine dello scorso mese di giugno. Il 7 ottobre si terrà a Verona un’ulteriore riunione, di carattere tecnico, in cui si entrerà ancor più nel dettaglio dei vari aspetti dell’organizzazione. “Abbiamo raggiunto il nostro primo obiettivo – commenta Kompatscher – che era quello di essere presenti in tutti gli organi che andranno a gestire il percorso verso i Giochi invernali del 2026.

Nel frattempo, assieme a Trento, abbiamo iniziato a confrontarci sui provvedimenti legislativi che, a breve, dovranno essere approntati per la creazione di una Fondazione che avrà un ruolo fondamentale nell’organizzazione delle Olimpiadi”. Con Fugatti e Kompatscher erano in collegamento video il presidente della Lombardia Attilio Fontana, il presidente del Coni Giovanni Malagò, il sindaco di Milano Giuseppe Sala e il presidente della Regione Veneto Luca Zaia; in collegamento telefonico il sindaco di Cortina d’Ampezzo Gianpietro Ghedina.