News immediate,
non mediate!

PROVINCIA AUTONOMA BOLZANO * COVID: « NELL’ORDINANZA FIRMATA IL 28/1 DAL PRESIDENTE KOMPATSCHER SI CONSIGLIA DI PORTARE LE MASCHERINE FFP2 IN CASO DI ASSEMBRAMENTI »

Scritto da
10:13 - 29/01/2021

Nell’Ordinanza firmata ieri (28 gennaio) dal presidente Kompatscher si consiglia a tutta la popolazione di portare le mascherine FFP2 in caso di assembramenti.

Oltre a regole più severe per bar e ristoranti e altre misure l’Ordinanza nr. 3/2021 firmata ieri (28 gennaio) dal presidente della Provincia, Arno Kompatscher, riguardo alla lotta al Coronavirus contiene consigli generali rivolti alla popolazione altoatesina affinché vengano utilizzate le mascherine FFP2 per la tutela dal virus.

Negli assembramenti è consigliabile l’uso della FFP2

Soprattutto laddove si verificano assembramenti, ad esempio nei mezzi pubblici come gli autobus o il treno, ed in tutte le situazioni in cui viaggiano persone che non vivono assieme, si consiglia l’utilizzo della mascherina FFP2 che consente una maggiore protezione della bocca e del naso. È consigliabile l’utilizzo di questo strumento anche in tutti gli ambienti pubblici ed in tutti i luoghi in cui sono inevitabili gli assembramenti di persone.

Come è noto l’infezione da Coronavirus si trasmette attraverso le goccioline di saliva che vengono emesse con la respirazione o mentre si parla. La mascherina FFP2 protegge soprattutto la persona che la porta, non solamente dalle goccioline, ma anche da quelle estremamente piccole (aerosol). Le mascherine chirurgiche, al contrario, trattengono soprattutto le goccioline prodotte da chi le indossa e proteggono quindi soprattutto le altre persone dall’infezione.

Il viceresponsabile medico del team Covid-19, Patrick Franzoni, sottolinea “La mascherina FFP2 viene prodotta in maniera diversa rispetto a quella chirurgica, è in grado di bloccare sino al 98% delle goccioline ed è quindi importante in determinate situazioni allo scopo di proteggersi bene dall’infezione da Coronavirus”.

Importante indossare correttamente la mascherina

Patrick Franzoni sottolinea l‘importanza di indossare e portare correttamente la mascherina FFP2 così come tutte le altre. “È importante fissarla bene dietro le orecchie e fare attenzione che aderisca bene al naso, sulla bocca e sulle guance, e non sia consentito il passaggio dell’aria lateralmente. A questo scopo è meglio fare un test inspirando ed espirando profondamente allo scopo di verificare che la mascherina non lasci passare l’aria. Se la mascherina viene indossata correttamente le vie respiratorie sono protette dalle goccioline emesse dalle altre persone” conclude Franzoni. Prima di togliere la mascherina ci si dovrebbe lavare bene le mani e tenerla solamente ai bordi o agli elastici. La mascherina FFP2 offre una migliore protezione per chi la porta.

L’acronimo FFP2 significa “Filtering face Piece” (mascherina che filtra le particelle). Le mascherine FFP2 ed ancor più le FFP3 proteggono dalle goccioline e dall’aerosol. Le FFP2 filtrano almeno il 94% degli aerosol e le FFP3 sino al 99%. Sono composte da materiali sintetici a più strati. Sono in commercio anche mascherine filtranti marcate N95 e KN95. Corrispondono agli standard di sicurezza americano (N95) e cinese (KN95) e sono pressoché equivalenti. Le loro caratteristiche di filtraggio sono paragonabili a quelle delle FFP2, la differenza non è nella qualità bensì nei metodi utilizzati per certificarne la conformità agli standard.

Le cosiddette mascherine chirurgiche proteggono dalle goccioline e meno dagli aerosol. Per chi le porta filtrano circa il 30% delle goccioline, per gli altri al contrario sino al 90 – 95%.

Attenzione al distanziamento ed all’igiene delle mani

Le mascherine sono in grado di proteggere dall’infezione da Coronavirus. È comunque importante osservare anche le altre regole come il distanziamento e lavarsi frequentemente le mani.

 

*

[pdf-embedder url=”https://www.agenziagiornalisticaopinione.it/wp-content/uploads/2021/01/553441_Dringlichkeitsmassnahme_Ordinanza_Nr3_28.01.2021.pdf”]
Categorie Articolo:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.