VIDEONEWS & sponsored

(in )

PRO VITA E FAMIGLIA – ROMA * ABORTO: « PRIMO RAPPORTO SUI ” COSTI DI APPLICAZIONE DELLA LEGGE 194/1978 “, LA CONFERENZA STAMPA ALL’UNIVERSITÀ LUMSA (24/5 ORE 11.30) »

Quali sono stati finora i costi di applicazione della legge 194 dal 1979 al 2018? Pro Vita & Famiglia, per la prima volta in Italia, mette disposizione dello Stato e degli organi governativi sanitari una stima sulla spesa effettiva sostenuta dal SSN per i primi quarant’anni dall’approvazione della legge 194. La conferenza stampa di presentazione si terrà a Roma, lunedì 24 maggio alle 11:30, presso la sala Giubileo della LUMSA in via di Porta Castello, n.44.

Il rapporto è stato redatto da un gruppo di lavoro composto da economisti, medici e giuristi, con il patrocinio della SIBCE (Società Italiana per la Bioetica e i Comitati Etici), dell’AIGOC (Associazione Italiana Ginecologi e Ostetrici Cattolici), della Fondazione Il Cuore in una Goccia, e di Pro Vita & Famiglia.

Interverranno: Filippo Maria Boscia, già Direttore della Cattedra di Fisiopatologia della riproduzione umana all’Università di Bari; Consulente di ostetricia e ginecologia presso l’Ospedale S. Maria – GMV di Bari; Presidente dell’Associazione Medici Cattolici Italiani; Giuseppe Noia, Direttore Hospice perinatale – Centro per le Cure Palliative Prenatali del Policlinico Gemelli; Docente Medicina Età Prenatale UCSC; Presidente Associazione Italiana Ginecologi e Ostetrici Cattolici; Benedetto Rocchi, Professore associato al Dipartimento di Scienze per l’Economia e l’Impresa, Università di Firenze; Francesca Romana Poleggi, Docente di Discipline giuridiche ed economiche, Direttore editoriale del mensile Notizie Pro Vita & Famiglia e Stefano Martinolli, Dirigente medico presso l’Azienda Sanitaria Universitaria Giuliano Isontina a Trieste.

Questo studio si è reso necessario perché non esistono rilevazioni sistematiche per l’applicazione della legge 194, nonostante l’articolo 16 della stessa preveda una regolare raccolta di informazioni sull’applicazione della legge, per supportare con un adeguato apparato conoscitivo le relazioni annuali dei ministri della salute e della giustizia al parlamento.

Perché è rilevante farlo ora, con tutte le emergenze che viviamo? E’ tanto più urgente oggi che abbiamo vissuto e stiamo vivendo una pandemia, dopo numerosi anni di mancanza di posti letti, di carenza di personale sanitario, di farmaci e vere e proprie discriminazioni verso gli strati più deboli della popolazione come denunciato dalla Federazione delle Cure palliative, dalla Società Italiana di Geriatria e Gerontologia (SIGG) e dalle associazioni che si occupano di persone con disabilità.

 

MODULO

Per partecipare è necessario compilare il modulo e inviarlo il prima possibile all’ufficio del presidente [email protected]