VIDEONEWS & sponsored

(in )
* PATT

PATT E SVP * TRENTO-BOLZANO: « ALLEANZA, IL FUTURO DELLA NOSTRA TERRA AUTONOMA PASSA DAGLI AUTONOMISTI »

PATT e SVP: “Il futuro della nostra terra autonoma passa dagli autonomisti”. I due partiti rinsaldano l’alleanza e si preparano a collaborare in maniera ancora più stretta per garantire il collegamento, indispensabile, fra Trento e Bolzano.

Si sono incontrati nei giorni scorsi, in modalità telematica, l’Obmann della SVP, Philipp Achammer, e il Segretario politico del PATT, Simone Marchiori.

Particolarmente proficuo il dialogo che ha confermato da un lato la storica collaborazione fra i due partiti autonomisti e dall’altro ha rilanciato e rafforzato l’alleanza sul piano regionale.

“In un momento di grandi cambiamenti politici – hanno affermato congiuntamente i responsabili politici di PATT e SVP – l’asse autonomista fra Trento e Bolzano deve essere un punto fermo che va sempre più rafforzato. Dal nostro incontro, già programmato ma arrivato in un momento particolare della politica nazionale e locale, è emersa piena condivisione sia sui temi, sia sulla linea politica da portare avanti per il rafforzamento della nostra Autonomia. Una sempre maggiore unità di intenti tra i due partiti Autonomisti, infatti, consentirà una comune visione dell’Autonomia e delle sue ragioni storiche, etiche e sociali, nonché del suo essere cultura dell’autogoverno responsabile”.

“Siamo convinti – hanno ribadito Marchiori e Achammer – che il Trentino-Alto Adige/Südtirol, la nostra regione, la nostra Heimat, ora abbia ancor più bisogno di un’azione politica unitaria dei partiti autonomisti: per combattere al meglio la pandemia, ma, soprattutto, per essere pronti per la ripartenza. Non possiamo pensare, infatti, che a prevalere siano ragionamenti e idee divisive o nazionaliste. In particolare ci vogliamo impegnare affinché sul piano nazionale ed euroregionale la nostra voce sia unica e unitaria, in grado di fare fronte comune all’emergenza attuale, ma consenta anche di rilanciare su progetti concreti come lo sviluppo sostenibile dei nostri terrori”.

“Siamo certi che questo passaggio inauguri una più ampia stagione di collaborazione non solo politica ma anche sui temi. Una collaborazione che possa portare ad una maggiore affermazione dei valori autonomistici ma anche a una maggior consapevolezza, da parte dei cittadini, degli elementi che ci accomunano”.

“Il PATT – ha aggiunto Achammer – è il nostro fedele alleato storico in Trentino: un partito imprescindibile se si vuole portare avanti un ragionamento unitario fra le due province, all’intero della Regione autonoma e dell’Euregio, capace di dare risposte e di abbracciare il futuro”.
“La forte e convinta vicinanza della SVP, soprattutto in questo momento – ha concluso Marchiori – è un ulteriore elemento che ci sprona a proseguire con determinazione e entusiasmo. La nostra terra autonoma ha bisogno di vedere in prima linea, assieme e compatti, PATT e SVP. Non è pensabile, infatti, che l’uscita dalla pandemia ci trovi impreparati o al traino del governo nazionale. A cinquant’anni dall’approvazione del “Pacchetto”, più saremo in grado di dimostrare, ancora una volta, la bontà della nostra specialità e più riusciremo a far emergere la forza delle nostre idee e del nostro operato”.

 

*

Patt

Partito autonomista trentino tirolese