QUALI STRATEGIE ITAS PER IL 2020?

Intervista a Raffaele Agrusti, amministratore delegato e Direttore generale

 

Utilizzo dei prodotti locali: l’invito a fare sistema. Ne ha parlato l’’assessore all’ambiente Mario Tonina in relazione ad una lettera del presidente Fugatti.

“Promuovere i prodotti trentini significa promuovere il nostro territorio nella sua interezza. Non è una imposizione ma un invito a fare sistema per sentirsi da un lato attori della promozione territoriale e dall’altro sostenitori dei nostri agricoltori” è l’appello fatto oggi dal vicepresidente e assessore all’ambiente Mario Tonina sul tema dell’utilizzo dei prodotti locali.

La Giunta provinciale si sta impegnando con l’obiettivo di fare un salto di qualità. Tra le azioni la lettera che il presidente Maurizio Fugatti ha voluto inviare in questi giorni alle strutture provinciali affinché venga da subito favorita la presenza e la promozione di prodotti trentini sia nelle manifestazioni organizzate direttamente dalla Provincia sia in quelle organizzate da soggetti pubblici o privati diversi dalla Provincia, con i quali le strutture vantino un’interlocuzione a fini autorizzativi, di sostegno economico e quant’altro.

“Si tratta di una tematica che sta a cuore all’Amministrazione provinciale – ha sottolineato il vicepresidente Tonina – e considerata rilevante per il Trentino a maggior ragione in questo periodo nel quale la capacità del territorio di competere passa anche per la sua capacità di farsi riconoscere attraverso la promozione dei prodotti locali”.

In questo primo anno di legislatura sono molte le azioni messe in campo. Proprio nella primavera di quest’anno, una deliberazione a firma dell’assessore Zanotelli ha confermato la strategicità del Marchio “Qualità Trentino” all’interno della produzione complessiva del Trentino, come strumento utile sia a garantire al consumatore l’offerta di prodotti legati al territorio e di qualità, sia a rendere maggiormente competitivi i produttori locali in un mercato sempre più aperto e concorrenziale.

Un’altra azione riguarda la sensibilizzazione del vasto mondo del volontariato, dell’associazionismo sportivo, culturale in quanto organizzatori di moltissimi eventi sul territorio trentino. Lo scorso mese di settembre la Giunta aveva adottato un conchiuso per incentivare la presenza e la promozione dei prodotti trentini non solo nelle manifestazioni organizzate direttamente dalla Provincia, ma anche in quelle promosse da soggetti pubblici o privati diversi dell’ente provinciale.

In questa direzione va l’invito del presidente Fugatti per chiedere il massimo sforzo affinché nelle manifestazioni venga fatto ampio ricorso ai prodotti locali trentini, contribuendo in tal modo ad accrescerne la conoscenza e notorietà – anche a favore del vasto pubblico di turisti che frequentano il Trentino – e ad incentivarne la commercializzazione sui mercati.