VIDEONEWS & sponsored

(in )

PAT * TUTTI INSIEME PER L’AUTISMO: « SERATA DI GALA IERI A TAIO DI PREDAIA PER SOSTENERE I PROGETTI DI CASA SEBASTIANO CON LA GIUNTA PROVINCIALE »

Serata di gala, ieri, a Taio di Predaia per sostenere i progetti di Casa Sebastiano con la Giunta provinciale. Tutti insieme per l’autismo.

E’ stato il Centro Congressi COCEA di Taio di Predaia ad ospitare anche questa undicesime edizione della Cena di Gala, promossa dalla Fondazione Trentina per l’Autismo per sostenere i progetti dell’ente e in particolare Casa Sebastiano. Un evento che ha visto il forte supporto della Giunta provinciale, con la partecipazione del presidente Maurizio Fugatti e degli assessore Stefania Segnana, Achille Spinelli e Giulia Zanotelli, a dimostrazione dell’attenzione dell’esecutivo ai temi legati alla disabilità e alle politiche sociali. Casa Sebastiano è il simbolo di un Trentino che non lascia indietro nessuno: la struttura, nata due anni fa e diventata quasi subito punto di riferimento per l’autismo anche al di fuori della provincia, aveva accolto in aprile il primo degli incontri pubblici della Giunta provinciale con i territori in vista degli Stati generali della montagna.

 

Il presidente Fugatti, nell’elogiare gli organizzatori, ha evidenziato come nel Trentino serva “sempre più collaborazione fra welfare privato e pubblico, come qui”, ed è inoltre necessario trovare “il giusto mix fra solidarietà e tecnologia”.

Accanto al presidente Fugatti, l’assessore Segnana ha spiegato come sia fondamentale “sensibilizzare sul tema dell’autismo e della disabilità”, garantendo al contempo l’assistenza alle persone e l’affiancamento alle famiglie sull’intero territorio provinciale”. Quindi l’assessore Zanotelli ha elogiato il mondo agricolo che ha messo a disposizione la location, il Centro Congressi è infatti della Cooperativa Ortofrutticola Melinda, infine Spinelli ha evidenziato il coinvolgimento di una quarantina di aziende che sostengono l’attività della Fondazione per l’Autismo dal punto di vista dei progetti innovativi.

Una serata, quella di ieri, che ha visto il tutto esaurito: c’erano infatti oltre 660 persone presenti per sostenere le attività della Fondazione Trentina per l’Autismo, oltre naturalmente alle autorità della zona e al mondo del volontariato e del sociale del Trentino. Complessa anche la macchina organizzativa, che ha il suo cuore nel presidente della Fondazione, l’imprenditore Giovanni Coletti, vera anima di Casa Sebastiano: “L’intera serata è basata sul volontariato, vi sono circa un centinaio di persone che hanno lavorato con il cuore per realizzarla, la cena poi è stata preparata dai migliori chef della Val di Non e della Val di Sole, addirittura alcuni hanno chiuso il loro ristorante per partecipare all’evento”. Ad animare la serata la musica e le performance dei tanti artisti presenti. Il ricavato della beneficenza andrà a finanziare alcune tecnologie innovative a supporto dell’autismo di Casa Sebastiano, come il “letto nuvola”, dove i ragazzi possono restare “sospesi”, e la “stanza multisensoriale” che sfrutta la tecnologia per la terapia delle persone con lo spettro autistico.