Trentino Digitale: positivo incontro dell’assessore Spinelli con i sindacati. L’assessore allo sviluppo economico, ricerca e lavoro Achille Spinelli, assieme al dirigente generale del Dipartimento Organizzazione, Personale e affari generali della Provincia Silvio Fedrigotti, al presidente di Trentino Digitale Roberto Soj, al consigliere di amministrazione Maurizio Bisoffi e a Mauro Piffer, dirigente della società, ha incontrato oggi le rappresentanze sindacali di Cgil, Cisl e Uil e della RSU dei lavoratori di Trentino Digitale. L’incontro ha fatto seguito a quello organizzato il 9 dicembre scorso nell’ambito del percorso di conciliazione avviato a fronte dell’apertura dello stato di agitazione.
Si è parlato in particolare dell’avvio delle attività che porteranno alla redazione del piano industriale e della ricostituzione della figura del direttore generale, come posizione strategica per lo sviluppo della società. Inoltre è previsto l’ingresso nell’organico di ulteriori figure professionali. Il verbale di consultazione sindacale firmato al termine della riunione sancisce che le parti sindacali considerano esaustivo l’incontro e chiudono lo stato di agitazione.
“E’ stato – ha commentato l’assessore Spinelli – un incontro positivo che ci ha permesso di ribadire quanto riteniamo strategico il ruolo di Trentino Digitale e prezioso il capitale umano che vi opera. Consideriamo però necessario procedere affrontando una alla volta le numerose questioni che sono sul tavolo e crediamo che questo sforzo possa essere apprezzato anche da parte dei lavoratori, che invitiamo ad avere fiducia nel futuro della società, che si sta costruendo a partire dal piano industriale”.

Sono dunque iniziate, è stato evidenziato, le attività che porteranno, in circa cinque mesi, alla stesura del piano industriale, attraverso la collaborazione della società Price Waterhouse Cooper. Si partirà dalla fotografia della situazione esistente, per comprendere il confronto con altre realtà aziendali del settore, per individuare poi il possibile modello organizzativo. Il percorso sarà caratterizzato da un forte coinvolgimento delle persone e degli enti coinvolti.

Di imminente avvio invece è la procedura per la ricerca del direttore generale. Nel caso di esito negativo della ricerca interna, si procederà con una selezione esterna, con la prospettiva di concludere entro il mese di marzo. Per quanto riguarda l’organico aziendale, in particolare quello tecnico, è stato spiegato, Trentino Digitale è stata autorizzata all’inserimento di quattro persone nell’ambito delle attività relative alla banda ultra larga e di ulteriori cinque persone da attingere da una graduatoria in essere. Inoltre è stata autorizzata l’attivazione di altre due collaborazioni, attraverso contratti di somministrazione, nell’ambito delle attività di staff della società.

Durante l’incontro si è parlato anche di “Data Center” e in particolare della necessità di intervenire sulla situazione esistente, anche con l’obiettivo di accreditare la società come polo territoriale. Sulle altre questioni aperte, legate al personale della società, si è concordato di tenere un ulteriore incontro entro la metà del mese di febbraio.