«Quale futuro per Trento Expo?»

Intervista a Milo Marsilli - Presidente Keeptop fiere

“Qualità e territorio”: il vice presidente Tonina a Venezia alla conferenza sul Pinot Grigio delle Venezie Doc.

“Il mercato, ci confermano gli esperti, ci dice che i clienti cercano la qualità e sono disposti a pagarla il giusto; e che nel vino si vuole trovare l’identità e la specificità di un territorio. E’ un segnale che conferma l’importanza di avere una filiera produttiva attenta al territorio e alla sostenibilità e che va fatta una promozione che sia in grado di raccontare i valori della terra che ha prodotto un determinato vino”: con queste parole il vice presidente della Provincia autonoma di Trento Mario Tonina ha commentato la sua partecipazione, questa mattina a Venezia, alla conferenza sui valori del Pinot Grigio delle Venezie Doc.

L’appuntamento, che ha visto la partecipazione di numerosi esperti, era dedicato alla stampa di settore nazionale e internazionale, sul tema del Pinot grigio nei mercati di riferimento. E’ stato organizzato dal Consorzio Vini DOC delle Venezie.

Erano presenti anche Luca Rigotti presidente del Gruppo Mezzacorona e Graziano Molon direttore del Consorzio Vini del Trentino.

“Per il Trentino – ha sottolineato il vice presidente Tonina – è quindi fondamentale valorizzare la formazione, che avviene in scuole come quella di S. Michele all’Adige, in cui si preparano i tecnici e gli esperti di domani che nel settore vitivinicolo saranno chiamati a consolidare il lavoro fatto dalle generazioni che li hanno preceduti.

Determinante è anche la ricerca scientifica, chiamata a dare il suo contributo per un’agricoltura sempre più qualitativa e rispettosa dell’ambiente. Si sta già facendo con successo in centri di ricerca come la Fondazione Edmund Mach e si deve proseguire su questa strada. Per noi è importante anche coltivare le relazioni e le collaborazioni con i territori vicini che possono aprire opportunità e mercati nuovi per i nostri produttori”. La denominazione di origine controllata delle Venezie, istituita nel marzo 2017, interessa l’area nord-orientale italiana includendo i territori delle Regioni Veneto e Friuli Venezia Giulia e della Provincia autonoma di Trento.