QUALI STRATEGIE ITAS PER IL 2020?

Intervista a Raffaele Agrusti, amministratore delegato e Direttore generale

 

Al via il progetto di ricerca “CareGenius”, la tecnologia digitale al servizio della sanità. Siglato un accordo negoziale fra la Provincia e la società Exprivia.

Si chiama “CareGenius” ed è un progetto di ricerca che ha l’obiettivo di applicare tecnologie di Natural Language Processing e Intelligenza Artificiale per la realizzazione di strumenti di supporto alle attività sanitarie. Attraverso l’analisi dei testi della documentazione clinica sarò possibile estrarre informazioni su patologie, diagnosi, terapie e misure biometriche ed impiegarle per fornire al personale medico informazioni sintetiche sulla storia clinica del paziente e sui percorsi clinici applicabili. E’ al centro di un accordo negoziale sottoscritto in Provincia fra l’assessore allo sviluppo economico, Achille Spinelli, i rappresentanti delle organizzazioni sindacali e Paolo Stofella, manager della società Exprivia, un gruppo internazionale, con una sede a Trento, specializzato in Information and Communication Technology, ovvero nello sviluppo delle tecnologie digitali.

Con l’accordo, che prevede un finanziamento da parte della Provincia pari 1.398.328 euro, la società si impegna a mantenere l’unità operativa produttiva in Trentino per un periodo di 10 anni dalla data di ultimazione del progetto di ricerca, ad utilizzare i risultati ottenuti, nonché gli impianti prototipali nell’unità operativa trentina e a svolgere in provincia di Trento l’attività produttiva di beni o servizi connessi allo stesso progetto fino a cinque anni dalla sua conclusione. Sul fronte occupazionale, Exprivia si impegna a portare il numero di dipendenti (ULA) della sede di Trento dagli attuali 18 a 23 entro il 2021 e a mantenere tale livello fino al 31 dicembre 2023.

I risultati della ricerca verranno, inoltre, messi disposizione del Servizio sanitario provinciale (Dipartimento Salute e politiche sociali della Provincia e APSS) a supportare le funzioni di governo e di analisi epidemiologica e di ricerca coerentemente con le strategie provinciali in materia. Infine, Exprivia si impegna garantire entro il 2022, il tutoraggio e l’ospitalità di almeno 6 tirocinanti, nell’ambito del programma “Garanzia Giovani”.

Il progetto prevede la collaborazione del Dipartimento di Ingegneria e Scienze dell’Informazione dell’Università di Trento e della Fondazione Bruno Kessler per gli ambiti di ricerca tecnologica, del Dipartimento Salute e Politiche Sociali e di APSS per gli aspetti clinico-sanitari.