VIDEONEWS & sponsored

(in )

PAT * POLIGONO A CASTEL IVANO: FUGATTI, « IL TIRO A SEGNO UNO SPORT CHE METTE IN GIOCO CAPACITÀ DI CONCENTRAZIONE E PRUDENZA DI CHI LO PRATICA »

Anche il presidente Fugatti alle “porte aperte” del poligono di Castel Ivano. Ieri la terza edizione. Terza edizione delle “porte aperte” ieri al poligono di Castel Ivano; una giornata di apertura, organizzata dall’associazione “Tiro a Segno Nazionale, sezione di Strigno”, nel comune di Castel Ivano, per favorire la conoscenza della disciplina sportiva e dell’attività praticata dall’associazione. Nel pomeriggio ha partecipato anche il presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti.

“Ho apprezzato – questo il commento del presidente Fugatti – la presenza e l’attività di una realtà associazionistica e sportiva viva e importante per la comunità. Il tiro a segno è uno sport che mette in gioco, oltre all’abilità, anche la capacità di concentrazione e la prudenza di chi lo pratica. E’ un’opportunità per la comunità locale perché maggiore è l’offerta di discipline sportive sul territorio e maggiori sono le possibilità che i talenti emergano”.

Ieri al poligono erano presenti, accolti dal sindaco Alberto Vesco e dal presidente dell’associazione Ferruccio Inama, anche l’onorevole Mauro Sutto e il presidente del Consiglio Regionale Roberto Paccher.

Tra le attività organizzate presso il poligono dall’associazione sportiva, che è affiliata all’Unione italiana Tiro a segno e al Coni, e accoglie circa 200 soci, vi sono corsi per ragazzi, corsi di avvicinamento al tiro rapido sportivo e anche corsi di maneggio armi in sicurezza per chi vuole ottenere il porto d’armi ad uso sportivo. Ieri al poligono sono passate, secondo le stime dell’associazione, più di 300 persone.