VIDEONEWS & sponsored

(in )

PAT* NOMINATI I COMPONENTI CHE SI OCCUPERANNO DI MONITORARE IL MOBBING SUI LUOGHI DI LAVORO

La Giunta provinciale, su indicazione di Zeni, ha nominato i componenti. Arriva il Coordinamento provinciale antimobbing.

Si occuperà di monitorare il mobbing sui luoghi di lavoro, raccordandosi con l’Osservatorio per la salute e tutti i soggetti e gli enti interessati, il Coordinamento provinciale antimobbing istituito oggi dalla Giunta su proposta dell’assessore alla salute Luca Zeni.

“Il nostro obiettivo – spiega l’assessore Zeni – è quello di favorire il benessere organizzativo e preservare l’integrità psico-fisica e relazionale della persona sul luogo di lavoro. Bisogna bloccare sul nascere ogni dinamica di prevaricazione, come anche comportamenti ostili e aggressivi che non fanno altro che danneggiare l’ambiente di lavoro, nel quale invece devono essere centrali il rispetto dei ruoli e delle persone”.

Per questo il Coordinamento avrà anche un compito attivo, ovvero formulare proposte alla Giunta provinciale, nonché valutare i servizi esistenti in ambito provinciale per il contrasto del mobbing, promuovere studi, iniziative di sensibilizzazione, buone prassi e codici di condotta.

Il Coordinamento provinciale antimobbing è costituito dalle seguenti persone:

Luca Zeni, assessore alla salute e politiche sociali nonché presidente del Comitato provinciale in materia di salute e sicurezza sul lavoro;

Silvio Fedrigotti, dirigente generale del Dipartimento salute e solidarietà sociale;
Sergio Vergari, dirigente del Servizio Lavoro;
Antonella Chiusole, dirigente generale dell’Agenzia del Lavoro;
Walter Versini, dirigente medico, individuato dall’Azienda sanitaria;
Iva Vedovelli, dirigente psicologa, individuata dall’Azienda sanitaria;
Graziano Maranelli, direttore dell’U.O. di Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro dell’Azienda sanitaria;
Milena Sega, individuata dalle organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil;
Laura Licati, individuata dalle organizzazioni sindacali dei datori di lavoro;
Eleonora Stenico, consigliera di parità della Provincia autonoma di Trento;
Claudia Donaggio, individuata dall’Inail – direzione di Trento.