VIDEONEWS & sponsored

(in )

PAT * ” LA LUCE DELLA LUNA “: USCIRÀ NELLE SALE ENTRO LA FINE DELL’ANNO IL FILM PATROCINATO DALL’UICI E SOSTENUTO DA TRENTINO FILM COMMISSION

Il progetto filmico è patrocinato dall’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti e sostenuto da Trentino Film Commission. “La Luce della Luna”: ultimate le riprese.

Uscirà nelle sale entro la fine dell’anno “La Luce della Luna”, l’innovativo progetto filmico patrocinato dall’Uici – Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti e sostenuto da Trentino Film Commission. Le riprese, iniziate nel giugno del 2017, si sono da poco concluse, ma il film diretto da Alberto Felicetti è il risultato di un percorso di collaborazione, durato quasi due anni, fra il regista e i soci della Cooperativa Sociale Irifor del Trentino Onlus.

Il soggetto si è sviluppato attraverso esperimenti ed esperienze prolungate che hanno consentito la costruzione di un racconto trasversale e ironico, interpretato anche da “attori” non vedenti, pensato per ridurre le distanze ed essere “visto” sia da vedenti che non.
Per Trentino Film Commission si tratta del secondo progetto patrocinato da Uici, a testimonianza dell’impegno di Film Commission verso opere sperimentali, che aiutano l’integrazione e consentono di superare le barriere culturali e sociali.

“Il film vuole essere un inno alla vita e all’amore, una commedia divertente ma con momenti di profonda riflessione – spiega il regista Felicetti – La sua missione è la sfida alla volontà di espressione; per imparare a volare è necessario credere nel sogno. Il superamento degli ostacoli nasce dal bisogno di imparare ad ascoltare, perché anche ad occhi chiusi si può vedere la realtà; capiremo così che i luoghi comuni creano più difficoltà della cecità perché ostacolano l’integrazione nella vita di tutti i giorni e ci avvicineremo a considerare normale il fatto che una persona cieca riesca a svolgere professioni complesse”.

“La Luce della Luna” è un progetto innovativo che, grazie al supporto della tecnologia audio 3D, consentirà agli spettatori di vivere in prima persona la percezione dello spazio e del racconto visivo. Il film infatti si avvale di una avanzata tecnologia audio, la registrazione binaurale, che permette ad ogni spettatore di sentire a 360° quello che accade grazie all’ausilio di apposite cuffie, una tecnologia mai utilizzata fino ad ora al cinema.

“Considerata la sorprendente emozione testimoniata dai non vedenti che hanno ascoltato i test – spiega ancora il regista – riteniamo che questa tecnologia possa e debba avere un futuro come alternativa ai tradizionali sistemi audio delle sale cinematografiche”. Al contempo i vedenti potranno immedesimarsi nelle diverse condizioni del non vedere: “In questa direzione risulta di fondamentale importanza la stretta collaborazione con i non vedenti – conclude Felicetti – la cui esperienza e memoria ci porteranno a realizzare una ‘visione virtuale’, per avvicinare e sperimentare l’esperienza del non vedere”.

Vista la rilevanza culturale e sociale del progetto filmico, “La Luce della Luna” verrà distribuito in 110 province italiane e saranno individuate, per ogni provincia, sale cinematografiche adatte a ospitare la nuova tecnologia, che dovrà essere installata per permettere le proiezioni.

Il film è patrocinato da Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti e sostenuto da Trentino Film Commission, Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità- sezione italiana-IAPB Italia onlus e Cooperativa Sociale Irifor del Trentino Onlus, Cavalli Class, Melinda, Coldiretti, Deflorian 1947, Trentino radio in Blu, e molti altri sponsor tasselli fondamentali al progetto.

 

*

“La Luce della Luna”
Attori protagonisti: Mario Zucca, Maria Vittoria Barella, Giovanni Fedel e Andrea Castelli
Regia Alberto Felicetti
Fotografia: Claudio Zanna
Fonica: Marco Mattia
Effetti speciali: Robert Weikmann
Colonna sonora: Silvia Leonetti