News immediate,
non mediate!
Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

PAT – ISPAT * TURISMO IN TRENTINO: « STAGIONE ESTIVA 2022, LE PRESENZE SUPERANO PER LA PRIMA VOLTA LA SOGLIA DEI 10 MILIONI (MIGLIOR RISULTATO DEGLI ANNI 2000) »

Scritto da
13.19 - giovedì 24 novembre 2022

Le presenze turistiche nell’estate 2022 superano per la prima volta la soglia dei 10 milioni e rappresentano, nel confronto temporale, il miglior risultato degli anni 2000.

La stagione (mesi da giugno a settembre) totalizza nel complesso quasi 2,4 milioni di arrivi e 10,2 milioni di pernottamenti; questi dati, confrontati con lo stesso periodo dell’anno 2021, evidenziano la significativa crescita del movimento in ragione della diversa situazione epidemiologica1 : gli arrivi fanno segnare un aumento dell’11,2% e le presenze dell’8,8%. Più interessante risulta il confronto con la stagione estiva 2019 che mostra valori comunque molto positivi sia per gli arrivi (+6%) che per le presenze (+4,2%).

Rispetto all’estate 2019, gli arrivi alberghieri aumentano del 5,5% e le presenze del 2,8%, mentre nel settore extralberghiero gli arrivi crescono del 7,1% e le presenze del 6,9%. Le presenze alberghiere rappresentano il 63,9% del totale dei pernottamenti rilevati nelle strutture ricettive e il 63,3% del totale sono di turisti italiani.

La dinamica delle presenze osservata a livello mensile mostra variazioni positive consistenti nei mesi di giugno (+9,4%) e di settembre (+13,5%); la crescita è più contenuta nel mese di luglio (+3,1%). Agosto si conferma il mese con il più alto numero di pernottamenti ma registra una lieve contrazione (-0,3%). L’andamento mensile delle presenze nella stagione estiva 2021 riduce di quasi due punti percentuali il peso relativo del mese di agosto rispetto alla quota rilevata nell’estate 2019 (dal 38,5% al 36,8%).

Le presenze italiane crescono del 5,1% rispetto all’estate 2019. Le principali regioni di provenienza si confermano essere Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna, Lazio e Toscana. In aumento del 2,8% anche i pernottamenti stranieri; i flussi principali provengono da turisti tedeschi, olandesi, austriaci, inglesi e cechi. ❖ La performance dei singoli territori è positiva: quasi tutti gli ambiti registrano valori in netta crescita. In evidenza la zona della val di Fassa con aumento nelle presenze dell’8,6% e l’ambito degli Altipiani Cimbri e Vigolana che mostra un aumento di presenze del 10,4%.

 

 

Loader Loading...
EAD Logo Taking too long?

Reload Reload document
| Open Open in new tab

Scarica PDF [651.78 KB]

Categoria news:
LANCIO D'AGENZIA

I commenti sono chiusi.